Paolo Cognetti vince il Premio Strega 2017

2' di lettura

Lo scrittore, classe 1978, conquista il prestigioso riconoscimento letterario con “Le otto montagne” che trionfa anche nella classifica “StregaOFF”

Paolo Cognetti ha vinto il premio Strega 2017. Lo scrittore milanese, classe 1978, si è aggiudicato il prestigioso riconoscimento letterario conquistando 208 voti della giuria per "Le otto montagne" (Einaudi).

La classifica dello Strega 2017

Per Cognetti, grande favorito alla vigilia, si è trattato di una vittoria con ampio margine rispetto agli altri finalisti del concorso. Dietro di lui, con 119 voti, è arrivata Teresa Ciabatti per “La piu' amata” (Mondadori) e al terzo Wanda Marasco con 87 voti per “La compagnia delle anime finte” (Neri Pozza). Al quarto Matteo Nucci con “È giusto obbedire alla notte” (Ponte alle Grazie) con 79, al quinto Alberto Rollo con “Un'educazione milanese” (Manni) con 52 voti. La giuria, presieduta da Edoardo Albinati, vincitore della scorsa edizione del Premio Strega, era composta da 400 Amici della Domenica, 40 lettori selezionati dalle librerie indipendenti italiane dell'Ali, 200 intellettuali e studiosi italiani e stranieri e 20 voti collettivi espressi da scuole, università e biblioteche. Nel corso della serata è stato anche ricordato con un filmato Tullio De Mauro, scomparso lo scorso 5 gennaio. “È stato un grande maestro che ha avuto la capacità di andare oltre gli specialisti. Credeva nella forza della partecipazione culturale”, ha detto Giovanni Solimine, presidente della Fondazione Bellonci.

Un premio dedicato alla montagna

“Voglio ringraziare la casa editrice Einaudi che è bellissima. E la Minimum fax che mi sta nel cuore. Angela e Monica che sono state i miei Angeli custodi in questi anni che ho impiegato a scrivere questo libro”. Queste le parole di Cognetti subito dopo l'annuncio della sua vittoria. Lo scrittore, salito sul palco con la grande bottiglia del liquore Strega che ogni anno viene data al vincitore, ha dedicato il suo premio alla montagna che, parole sue, "è in grave pericolo". Poi ringraziando il pubblico in sala, Cognetti ha aggiunto: “Voglio salutare i miei amici della montagna. Viva la Montagna!". Il suo romanzo si è imposto anche nella classifica dello StregaOFF, il premio aperto al pubblico al giardino del Monk di Roma, che si è svolto in concomitanza con lo spoglio del più prestigioso riconoscimento letterario italiano. Cognetti ha raccolto il 57% dei voti di riviste, blog letterari e pubblico presente al circolo romano. Al secondo posto Matteo Nucci con il 15% dei voti. Seguono Marasco (13%), Ciabatti (10%) e Rollo (5%).

Leggi tutto
Prossimo articolo