Concerto di Vasco a Modena: le informazioni utili sulla viabilità

Il mega-evento del 1° luglio influirà anche sulle modalità di trasporto e le vie di comunicazione attorno alla città emiliana. Chiuso uno svincolo autostradale, istituiti servizi di informazione sulla circolazione cittadina e treni speciali

Il concerto del 1° luglio di Vasco Rossi al Parco Ferrari di Modena, che con i suoi 220mila biglietti venduti è già il più grande con pubblico pagante di sempre, è un evento di tale portata da comportare effetti anche sulla viabilità della città emiliana e delle zone limitrofe. Per questo il Comune ha previsto un piano per far fronte all'eccezionale flusso di persone previsto da tutta Italia.

Autostrade: chiuso il casello di Modena Nord

Una percentuale significativa degli spettatori potrebbe arrivare su vetture private. Per questoAutostrade per l'Italia ha deciso, in accordo con la Prefettura di Modena, che la stazione di Modena nord sulla A1 Milano-Napoli sarà chiusa in determinati momenti. Più precisamente in uscita, per chi proviene da Bologna, dall'una del 1° luglio alle 14 del giorno successivo; mentre per chi arriva da Milano, dalla mezzanotte di sabato fino alle 14 di domenica. In entrata, invece, la stazione chiuderà in tutte le direzioni dall'una del mattino alla mezzanotte del giorno del concerto; in alternativa viene consigliato di utilizzare le stazioni di Modena sud e Valsamoggia oppure quella di Campogalliano sulla A22 Brennero-Modena. Altre opzioni valutabili di stazioni in uscita sono poi Terre di Canossa-Campegine e Reggio Emilia sulla sulla A1 Milano-Napoli; sulla A14 Bologna-Taranto, il casello Bologna Borgo Panigale; sul raccordo di Casalecchio, l'uscita Bologna Casalecchio; e, sulla A13 Bologna-Padova, le uscite Bologna Interporto, Altedo e Ferrara nord. Il casello di Modena sud sarà invece aperto sia in entrata che in uscita.

Le misure in città

Per offrire un'ulteriore fonte informativa, una volta che gli spettatori saranno giunti nella città di Modena (dove è stato previsto un dettagliatissimo elenco di misure dedicate), è stato attivato in occasione del concerto il servizio di infomobilità Luceverde, che offrirà aggiornamenti in tempo reale sul traffico sulle arterie cittadine, le tangenziali e i caselli autostradali, su eventuali incidenti e interruzioni stradali, sul trasporto pubblico, sulla transitabilità delle diverse vie e sull’accesso ai parcheggi prima e dopo il concerto per agevolare l’afflusso e il deflusso del pubblico. Un ruolo importante nel monitoraggio e nell'aggiornamento della situazione lo avranno anche i social network, in particolare gli account Facebook e Twitter della Polizia municipale locale: dalla serata di venerdì 30 giugno e fino alla mattinata di domenica 2 luglio, presso il Comando di via Galilei, sarà anche allestita una "saletta social" per implementare il flusso di informazioni di pubblica utilità attraverso questi canali.

Per chi arriva in treno

Per chi decide di muoversi in treno sono stati previsti una serie di convogli speciali da e per Modena, con i biglietti di quelli in partenza dalla città emiliana nella notte tra il 1° e il 2 luglio che si sono già rapidamente esauriti. Una volta giunti in città gli spettatori potranno raggiungere il luogo dello show solamente a piedi: dalla Stazione Centrale (piazza Dante) occorrono circa 15 minuti, mentre da quella di Modena-Sassuolo il tempo necessario è di circa mezz'ora.

Video

TAG: