Grenfell Tower, oltre 50 artisti cantano per beneficenza

Foto Twitter dell'iniziativa "Artists for Grenfell"
2' di lettura

Da Robbie Williams a Rita Ora: sono molti i cantanti che hanno registrato una cover di "Bridge Over Troubled Water" di Simon&Garfunkel. La canzone si può scaricare su iTunes e il ricavato andrà ai superstiti e alle famiglie delle vittime dell'incendio

Oltre 50 artisti si sono uniti per incidere una cover della classica Bridge Over Troubled Water, di Simon&Garfunkel, in modo da raccogliere fondi a sostegno dei superstiti e delle famiglie delle persone morte nell’incendio della Grenfell Tower a Londra, il 14 giugno. L’idea è del produttore Simon Cowell, che vive nel quartiere dove si trovava la torre andata a fuoco e che, subito dopo l’incendio, aveva scritto su Twitter di voler aiutare chi era rimasto coinvolto nella vicenda. Il singolo, dal 21 giugno, si può scaricare su iTunes e il ricavato sarà destinato ai parenti delle vittime e a chi è sopravvissuto alle fiamme.

Gli artisti coinvolti: da Robbie Williams a James Blunt

L’idea di Cowell ha riscosso grande successo tra gli artisti: nella lista dei partecipanti si leggono - tra gli altri - nomi come quello di Robbie Williams, Rita Ora, Celine Dion, Liam Payne, Paul McCartney e James Blunt. Il singolo, del 1970 e scritto da Paul Simon, è stato inciso negli ultimi giorni ai London's Sarm Studios che si trovano a circa un chilometro dalla torre, come scrive il Telegraph. Lo stesso Cowell, su Twitter, ha invitato ad acquistare la canzone e a impegnarsi in ulteriori donazioni sul sito dedicato all’iniziativa, scrivendo: "Grazie a tutti per il loro aiuto e il supporto nel far sì che questo succeda".

Il tweet di Robbie Williams sull'iniziativa che ha ricevuto più di mille "like"

La musica che aiuta

Non è la prima volta che la musica scende in campo per aiutare le vittime di tragedie e attentati. Lo ha dimostrato, per esempio, Ariana Grande, con "One Love Manchester". La cantante ha organizzato un concerto benefico in risposta all'attentato terroristico del 22 maggio, nella città inglese, sferrato proprio dopo il suo show. Sul palco, in quell’occasione, c’erano grandi nomi, da Justin Bieber a Coldplay, fino a Katy Perry, e sono stati raccolti oltre due milioni di sterline.

Leggi tutto