"Pirati dei Caraibi", hacker rubano film alla Disney. Chiesto riscatto

Una scena da Pirati dei Caraibi
2' di lettura

La major avrebbe ricevuto una richiesta di pagamento in bitcoin, altrimenti il film, in uscita nelle sale il 26 maggio, sarà reso pubblico venti minuti alla volta. L'ad Iger: "Non paghiamo, informate autorità federali"

I pirati dei caraibi sono caduti vittime dei pirati della rete. Secondo quanto riferisce l'Hollywood Reporter un gruppo di hacker avrebbe minacciato la Disney di rendere pubblico e disponibile "La vendetta di Salazar", l'ultimo film del fortunato franchise che vede Johnny Depp tornare a vestire i panni di Jack Sparrow.

La Disney non intenzionata a pagare gli hacker

A rivelare la minaccia sarebbe stato l'amministratore delegato della Disney, Bob Iger, parlando ad un incontro dei dipendenti della ABC. Il manager avrebbe anche specificato che la società di produzione non avrebbe intenzione di pagare il riscatto chiesto dai pirati informatici e che avrebbe già denunciato quanto accaduto dalle autorità federali. Gli hacker avrebbero chiesto una somma in bitcoin, minacciando altrimenti di rendere pubblici i primi cinque minuti del film per poi proseguire con venti minuti alla volta finché la loro richiesta non venga accolta. 

Pirati dei Caraibi in uscita nelle sale americane il 26 maggio

Il film, Pirati dei Caraibi: La vendetta di Salazar uscirà nelle sale italiane mercoledì 24 maggio e in quelle americane venerdì 26 maggio. E' il quinto titolo del franchise ispirato all'omonima attrazione dei parchi divertimenti Disney. Diretto dal duo norvegese Joachim Rønning e Espen Sandberg vede nel cast, oltre a  Johnny Depp, Javier Bardem Brenton Thwaites Kaya Scodelario. Nel film anche i protagonisti del primo episodio  Orlando Bloom e Keira Knightley. 

Leggi tutto