Madonna contro il suo biopic: "Solo io posso raccontare la mia storia"

2' di lettura

La Universal Pictures ha annunciato che realizzerà The Blond Ambition, la sceneggiatura che racconta la vita della cantante nei primi anni Ottanta. Ma lei non ci sta: “Chiunque ci provi è uno sciocco e un ciarlatano”

Nemmeno 24 ore dopo l’annuncio che la Universal Pictures realizzerà un biopic su Madonna, The Blond Ambition, la cantante ha già fatto sapere su Instagram che l’idea non le piace affatto: “Solo io posso raccontare la mia storia”.

“Sciocco e ciarlatano”

La cantante 58enne ha commentato la notizia con un post su Instagram, usando un’immagine che la ritrae molto giovane: “Nessuno sa quello che so io e quello che ho visto io. Solo io posso raccontare la mia storia. Chiunque altro ci provi è un ciarlatano e uno sciocco. Uno che cerca un successo istantaneo senza lavorare. Questa è una malattia della nostra società".
 

La sceneggiatura

La Universal ha deciso di usare il progetto scritto da Elyse Hollander che, nel 2016, aveva scalato la “Black List”, l’elenco delle migliori sceneggiature non realizzate a Hollywood. La storia che approderà sugli schermi è quella di Madonna Louise Veronica Ciccone nei primi anni Ottanta, quando la cantante ha lavorato al suo primo album, uscito nel 1983 e intitolato Madonna, in un ambiente poco amichevole con le donne, tra una vita amorosa movimentata e i primi segnali di successo.

Leggi tutto