Beyoncé lancia un programma di borse di studio

2' di lettura

Il progetto "Formation Scholars" sosterrà economicamente il percorso al college di quattro studentesse impegnate in arti creative, musica, letteratura o studi afroamericani 

Se in occasione del nono anniversario di matrimonio con Jay Z aveva sorpreso i fan condividendo scatti e video privati, per festeggiare il primo compleanno del suo album "Lemonade" Beyoncé si è spinta decisamente oltre. La cantante ha infatti istituito il programma "Formation Scholars" (dal nome del primo singolo estratto dal disco), che metterà a disposizione per il prossimo anno accademico quattro borse di studio per altrettante studentesse americane. L’iniziativa, si legge sul sito dell'artista, vuole "incoraggiare e sostenere le ragazze che non hanno paura di pensare fuori dagli schemi e sono coraggiose, sveglie e sicure di sé".

Le borse di studio

L’annuncio è arrivato sul sito di Beyoncé ad un anno esatto dalla pubblicazione di "Lemonade", album in cui l’artista statunitense parlava anche di femminismo, citando fonti d’ispirazione come la poetessa somala Warsan Shire, la leggenda del soul Nina Simone o il premio Nobel e Pulitzer Toni Morrison. Le borse di studio per il 2017/2018 proposte dal programma da lei lanciato saranno messe a disposizione dal Berklee College of Music, dalla Howard University, dalla Parsons School of Design e dallo Spelman College. Potranno farne richiesta le studentesse prossime all’immatricolazione o già iscritte, a patto che il loro percorso sia focalizzato su arte creativa, musica, letteratura o studi afroamericani. Ciascun istituto deciderà le modalità per accedere al progetto.

 


 

Il ringraziamento di Michelle Obama

Michelle Obama, che proprio a favore dell’educazione femminile aveva lanciato la campagna "Let Girls Learn", ha voluto ringraziare la popstar per il gesto compiuto. "Siamo sempre ispirati dal tuo importante contributo Beyoncé. Sei un modello per tutti noi. Grazie per aver investito nelle nostre ragazze", recita il tweet dell’ex first lady degli Stati Uniti. Non è infatti la prima volta che la cantante texana scende in campo a favore dei diritti dell'universo femminile: in passato Beyoncé aveva pubblicamente supportato la marcia delle donne contro Trump e firmato una lettera aperta in sostegno della Giornata Internazionale delle donne.

Leggi tutto