I Gorillaz annunciano il loro ritorno sulle scene

Un concerto dei Gorillaz (Foto: archivio Getty Images)
1' di lettura

La band creata dal frontman dei Blur, Damon Albarn, e dal fumettista Jamie Hewlett tornerà a suonare in occasione del Demon Dayz Festival, in programma il 10 giugno al Kent Theme Park of Dreamland di Margate

Un ritorno musicale direttamente dagli anni zero. È quello dei Gorillaz, la band creata da Damon Albarn, frontman dei Blur, e dal fumettista Jamie Hewlett, che hanno annunciato la loro presenza al Demon Dayz Festival di Margate il prossimo 10 giugno.

 

Il live - L’annuncio della reunion, tanto attesa dai milioni di fan della band, è arrivato a un mese dalla nota con cui Albarn ha comunicato il completamento del nuovo album del gruppo. Un lavoro, questo, che ha impegnato il cantante e lo stesso Hewlett per gli ultimi due anni. Una notizia che ha portato molti appassionati a chiedersi quando sarebbe stato pubblicato il lavoro e, soprattutto, quando la band avrebbe reso noto i prossimi, annunciati, eventi live. E se ancora nulla è dato sapere circa l’uscita del disco, resta invece soddisfatta la seconda domanda con l’annuncio del 6 marzo apparso sulle pagine di Metro con cui è stato confermato il live di Margate. Un evento imperdibile per gli affezionati alla prima virtual band del britpop britannico che potranno acquistare i biglietti dal prossimo 10 marzo.  

 

La band - Albarn e Hewlett crearono i Gorillaz nel 1998 durante un periodo di convivenza in un appartamento di Notting Hill. A chi gli chiese da dov’era nata l’idea di fondare una virtual band, Hewlett rispose: “se guardate MTV troppo a lungo, è un po' un inferno, non c'è alcuna sostanza. Così abbiamo avuto quest'idea della cartoon band, qualcosa che sarebbe valsa la pena di commentare». Il gruppo è formato da quattro personaggi provenienti dal mondo dei cartoon: 2D, Murdoc, Noodle e Russel. Dal 2010 al 2011 è stato aggiunto un quinto membro, Cyborg Noodle. La parte musicale è curata da diversi artisti britannici, dal momento che l’unico membro reale della band è proprio Albarn. Il grande successo dei Gorillaz risale a “Clint Eastwood”, il primo singolo estratto dall’album d’esordio, l’eponimo Gorillaz, pubblicato nel 2001. Un successo da 6 milioni di copie che valse alla band l’entrata nel Guinnes dei primati come band virtuale più famosa del mondo.

 

Gli ultimi tempi - Nel settembre 2016 la band animata era ritornata a farsi sentire sui social network attraverso le pagine personali di Albarn e Hewlett che avevano postato una serie di “storie” online per aiutare i fan a seguire le vicende dei vari membri del gruppo. Nei primi mesi del 2017 la band è ritornata alle scene con una “Halleluja Money” un brano anti-Donald Trump composto con Benjamin Clementine. Le attese, però, sono tutte concentrate sulle notizie riguardanti il prossimo lavoro musicale, il primo dalla pubblicazione di “The Fall” nel 2011. Le notizie su quello che sarà il quinto album in studio della band si sono fermate al 2016, anno durante il quale era atteso il rilascio. Poi il rinvio al 2017 motivato, come ha dichiarato Hewlett, dal fatto che si trattava di un lavoro “speciale che non può essere affrettato”.

Leggi tutto