Lucio Dalla, a Trastevere l'omaggio di Venditti con torta e spumante

Inserire immagine
L'omaggio di Venditti a Dalla (foto dalla pagina Twitter Trastevere)

Il cantante ricorda l'amico bolognese, nel giorno del suo compleanno e a 5 anni dalla morte, con una festa sotto "la casetta romana di Lucio", in Vicolo del Buco. E chiede che la strada gli venga intitolata

Oggi Lucio Dalla, scomparso l’1 marzo 2012, avrebbe compiuto 74 anni. Per omaggiare il compleanno dell’artista bolognese, Antonello Venditti ha organizzato una festa a Trastevere, sotto “la casetta romana di Lucio”. “Una sbicchierata”, come ha detto il cantante, con torte e spumante.


Strada intitolata a Dalla - Venditti ha ricordato che in quella casa, dove Dalla abitò tra il 1979 e l'86, il cantautore “compose molti tra i suoi capolavori”. Per questo, il collega si augura che Vicolo del Buco diventi “Vicolo Lucio Dalla”. Ma ancora, nonostante le richieste, non c’è neppure una targa a ricordare l’amico bolognese. “Purtroppo ci sono lungaggini burocratiche esagerate. È stata approvata la delibera, ma servono ulteriori passaggi. Ormai non lo chiedo neanche più. Ci vorranno anni e anni”, spiega Venditti alla piccola folla che si è riunita a Trastevere.


"Sono trasteverino per merito suo" - Dopo il taglio delle torte e i brindisi, Venditti si è messo in posa per foto e selfie con i fan. “Sono trasteverino per merito di Dalla”, racconta ancora. È stato lui, spiega, “a trovarmi casa qui. Io in quel periodo stavo a Milano, in esilio, e lui mi trovò casa qui dietro. Abitavamo a 50 metri e ci ritrovavamo insieme ad altri artisti e personaggi. Questa casa è stata importante per la cultura italiana”. “Ogni anno – ha promesso Venditti – io verrò qui il 4 marzo a festeggiare Lucio Dalla”.

TAG: