Ligabue su Facebook: "Sto bene". Al via il tour

1' di lettura

Lo stop improvviso per un edema alle corde vocali aveva costretto il cantante a rinviare il #MadeInItalyTour posticipando alcune date

Il riposo forzato di una decina di giorni è servito: Luciano Ligabue è guarito e può dar via al tour che lo porterà in giro per l'Italia con oltre 50 date in calendario e con cui si spingerà anche all'estero toccando Lugano e Bruxelles. "Ciao a tutti! Sto bene. Lo dico soprattutto a tutti quelli che hanno voluto avere notizie in questi giorni. Grazie per l'interessamento e grazie per l'affetto che ho letto in questo periodo specialmente sul Bar Mario (il fan club ufficiale del cantante, ndr)": è la stessa rock star a dirlo postando un video su Facebook e tranquillizzando così i fan preoccupati dopo il rinvio nei giorni scorsi del #MadeInItalyTour a causa di un'edema alle corde vocali.

 



Ligabue e i timori per la voce - "È tutto in via di risoluzione - ha proseguito il rocker di Correggio - ma soprattutto mi hanno confermato che martedì si può cominciare, che è la cosa più importante per me". Ligabue ha anche confessato, sempre via social, la sua preoccupazione dei giorni scorsi: "Mi era un po' scesa la catena visto che per la prima volta in vita mia non potevo contare sul mio strumento, che è la voce, e quindi mi ero un po' depresso. Comunque adesso siamo qui pronti per partire, quindi ci vediamo martedì. Partiamo da Acireale, per una volta la prima la facciamo al Sud". Sarà quindi il giorno di San Valentino, il 14 febbraio, la prima tappa del tour: a causa dell'edema alle corde vocali Ligabue era stato costretto a posticipare le prime sei date di una serie di concerti che prenderà il via dal Pal'Art Hotel di Acireale, con oltre 320.000 biglietti venduti in prevendita.

Tra grandi successi e il nuovo album - Nucleo del live saranno i brani contenuti in "Made In Italy", undicesimo disco di inediti e ventesimo album della carriera di Ligabue, che comunque arricchirà  l'esibizione, come di consueto, con i suoi grandi classici, da "Certe Notti" a "Urlando contro il cielo". Un trionfo annunciato, visto che oltre al tutto esaurito di Acireale il rocker emiliano ha già dovuto aggiungere nuove date al suo tour, come quella di Cagliari il 26 maggio, quando suonerà allo stadio Sant'Elia. Sul palco insieme a Ligabue ci sarà la band che lo ha affiancato anche nella realizzazione del nuovo lavoro: Luciano Luisi (tastiere, cori), Max Cottafavi (chitarre), Federico Poggipollini (chitarre elettriche, cori), Davide Pezzin (basso), Michael Urbano (batteria, percussioni), Massimo Greco (tromba e flicorno), Emiliano Vernizzi (sax tenore) e Corrado Terzi (sax baritono).

Leggi tutto