Michael Bublé: "Nostro figlio sta rispondendo bene alle cure"

Michael Bublé al Roma Film Festival lo scorso anno (Getty Images)
1' di lettura

A novembre l'annuncio choc del tumore di Noah, figlio di 3 anni del cantante e di Luisana Lopilato. Ora, via Facebook, l'aggiornamento: il piccolo "sta meglio" e "per noi è un esempio di coraggio"

Michael Bublé torna a sorridere e spiega su Facebook il il motivo di tale felicità: il figlio Noah, in cura per un cancro dalla fine del 2016, sta reagendo bene alle terapie e "i medici sono molto ottimisti riguardo al suo futuro".

Il messaggio sui social -
"Siamo molto felici di poter dire che le cure per nostro figlio Noah stanno procedendo bene". Questo l'esordio del messaggio che Bublé e la moglie, l'attrice e modella Luisana Lopilato, hanno affidato a Facebook. "La nostra gratitudine verso i medici e gli infermieri che si stanno prendendo cura di lui non può essere espressa a parole", si legge nel testo. "Vorremmo anche ringraziare le migliaia di persone che hanno inviato preghiere e auguri. Mentre continuiamo questo viaggio, siamo confortati dal vostro sostegno e amore".



Noah in cura da novembre – Era stato lo stesso cantante, sempre attraverso i social, a dare la brutta notizia lo scorso novembre, annunciando lo stop a tutti gli impegni proprio per poter stare accanto al piccolo Noah. "Il suo coraggio – dice oggi nel post su Facebook Bublè - è un esempio per noi, ringraziamo Dio per la forza che ha dato a tutti noi".

 


La notizia anticipata dalla zia – Già in mattinata la notizia che Noah fosse sulla buona strada aveva iniziato a girare su Internet dopo che la zia, la nutrizionista Daniela Lopilato (sorella maggiore della madre del piccolo) aveva rivelato al giornalista Tomas Dente che il tumore se ne stava "andando via". Il suo messaggio era stato letto dal giornalista durante la trasmissione televisiva argentina "Nosotros a la mañana” ma più tardi la donna aveva precisato via Twitter: "Non usate più il mio nome sui media con cose o dettagli che non ho mai detto. Noah sta bene e i genitori parleranno quando preferiranno". Cosa che in effetti hanno fatto poco dopo.

Leggi tutto