Matthew McConaughey su Trump: è ora di farsene una ragione

Matthew McConaughey (Getty Images)
1' di lettura

Ospite della trasmissione "Andrew Marr Show", l'attore ha dichiarato: "Non abbiamo scelta: ora è il nostro presidente"

Che allo star system non piaccia Donald Trump si era capito molto chiaramente. Dal discorso di Meryl Streep ai Golden Globe alle proteste degli attori sul palco dei Screen Actors Guild Awards, più e meno noti artisti cinematografici americani hanno detto la propria sul nuovo presidente degli Stati Uniti d'America e i suoi provvedimenti. A spezzare il coro, Matthew McConaughey. Dalla poltrona del "Andrew Marr Show", l'attore ha invitato il pubblico e i colleghi a farsene una ragione. Ha dichiarato: "Non abbiamo scelta: ora è il nostro presidente".

 

La dichiarazione - Andrew Marr ha chiesto al protagonista Premio Oscar di "Dallas Buyers Club" se non pensasse che Hollywood e le elite della cultura americana dovessero dare un po' di tregua a Trump. McConaughey ha risposto, dicendo: "Non abbiamo scelta: ora è il nostro presidente. È stato l’inizio di mandato più dinamico e divisivo che abbiamo mai avuto, ma allo stesso tempo è ormai ora di fare i conti con questo, di accettarlo. Ed essere costruttivi con lui nei prossimi 4 anni".

 

Una storia "americana" - Come riporta "People", non è chiaro se la dichiarazione è venuta prima o dopo il controverso bando all'immigrazione siglato da Trump. Anche perché lo stesso attore è testimone di come i flussi migratori siano stati decisivi per la storia americana e soprattutto per la sua vita. Infatti, la moglie di Matthew McConaughey, Camila Alves, è brasiliana. È arrivata in California a 15 anni e ha deciso di restare con sua zia. Dopo un passato da cameriera e donna delle pulizie, ha trovato il successo come modella.

Leggi tutto