Bruno Mars si esibirà ai prossimi Grammy Awards

Bruno Mars (Getty Images)
1' di lettura

Il cantante salirà sul palco dei prestigiosi premi musicali il prossimo 12 febbraio. Il suo nome si aggiunge a quelli di Adele, John Legend, i Metallica, Carrie Underwood e Keith Urban

Un'altra star della musica mondiale è pronta a salire sul palco dei Grammy Awards il prossimo 12 febbraio: Bruno Mars è stato infatti annunciato tra i performer della cinquantanovesima edizione dei premi. Nel corso della searata, che si svolgerà allo Staples Center di Los Angeles, si esibiranno anche i Metallica, John Legend, Carrie Underwood, Keith Urban e Adele, la cui performance lo scorso anno era stata compromessa da problemi tecnici.

 

Un mago dei live show – Il 12 febbraio Mars potrebbe esibirsi sulle note del singolo "24k magic" o di unaltro dei brani tratti dall'omonimo ultimo album. Già vincitore di quattro Grammy in carriera, Mars non rientra nella lista dei nominati di quest'anno perché il suo ultimo lavoro è stato pubblicato dopo il 30 settembre 2016, e quindi non rientrava tra i titoli eleggibilii. Nell'ultimo anno l'artista di origini hawaiane è stato anche tra i performer del Super bowl con Beyoncé e i Coldplay e della sfilata parigina di Victoria’s Secret.

 

La manifestazione – I Grammy Awards, considerati gli Oscar della musica, saranno presentati quest'anno da James Corden, e vedranno in campo le più grandi star della musica mondiale. Beyoncé ha collezionato nove candidature, seguita a quota otto da Drake, Kanye West e Rihanna. Nelle categorie più importanti la nuova regina dell’r&b dovrà guardarsi dalla concorrenza di Adele, candidata al miglior album, miglior singolo e miglior canzone dell'anno. Tra i candidati ci sono anche degli artisti italiani: Andrea Bocelli è in corsa con il suo disco "Cinema" nella categoria "Traditional pop vocal album", mentre Laura Pausini aspira al titolo di miglior latin pop album con "Similares". Il Maestro Ennio Morricone si è invece guadagnato ben due nomination: nella categoria "Best score soundtrack for visual media" per la colonna sonora di "The Hateful Eight" e in quella "Best instrumental composition" con "L'Ultima Diligenza di Red Rock", anch'essa tratta dalla pellicola di Quentin Tarantino.

 

Leggi tutto