Riccardo Muti ritorna a dirigere al Teatro alla Scala dopo 12 anni

Inserire immagine
Riccardo Muti (Getty Images)

ll maestro sarà impegnato il 20 e il 21 gennaio in due concerti con la Chicago Symphony Orchestra. "È come tornare a casa"

La Scala festeggia Riccardo Muti, di nuovo sul palcoscenico dopo 12 anni di assenza. Un ritorno a “casa” lo ha definito il maestro che sarà impegnato nel teatro milanese insieme alla Chicago Symphony Orchestra nelle due date del 20 e 21 gennaio

 

Il gran ritorno – Riccardo Muti torna nel tempio della lirica italiana a dodici anni di distanza dal 2 maggio 2005, data in cui, dopo 19 anni, si dimise dalla carica di direttore musicale del teatro. Già lo scorso giugno, in occasione del suo 75mo compleanno, Muti si presentò alla scala per un incontro aperto con il pubblico: una sensazione che lo stesso direttore definì “bella come quella di un ritorno a casa”. Mancava solo la musica. Ed è quella che si ritroverà definitivametne nelle due esibizioni, già sold out da tempo, di venerdì 20 e sabato 21 gennaio. Il programma del primo incontro prevede il Don Juan di Richard Strauss, la Sinfonia n. 4 di Cajkovskij e la Contemplazione di Alfredo Catalani. Quest'ultima opera sarà un omaggio dedicato ad Arturo Toscanini, che fu amico del compositore toscano e alla Scala dove debuttò con la Wally, diretta da Edorardo Mascheroni, proprio il 20 gennaio 1892. Nella seconda data, quella del 21 gennaio, il programma sarà composto dal Konzertmusik per archi e ottoni di Paul Hindemith, In the South (Alassio) di Edward Elgar per finire con Una notte sul monte Calvo e Quadri di un'esposizione di Modest Musorgskij, l'ultimo nella orchestrazione di Ravel.

 

Nessuna polemica – In un incontro di presentazione Muti ha espresso la propria intenzione di "fare il meglio possibile dal punto di vista musicale". Muti ha poi aggiunto di avere solo bei ricordi legati al suo passato alla Scala e che l'importante, ha detto, “è quanto ho fatto: quasi 50 opere”. "Sono molto felice del suo ritorno”, ha commentato l'ex sovrintendente Carlo Fontana. “Trovo estremamente positivo che torni sul podio della Scala dopo 12 anni un artista che ha caratterizzato un periodo memorabile".

TAG: