Addio a Miguel Ferrer, star di "Robocop" e "Twin Peaks"

Miguel Ferrer fotografato nel 2014 (Getty Images)
1' di lettura

L'attore è morto a 61 anni per un cancro alla gola. Guadagnò il successo con la serie tv di David Lynch, ma la sua filmografia è ricca di interpretazioni, dal cinema alla Tv

Il mondo del cinema e della Tv salutano Miguel Ferrer. L'attore, 61enne, è deceduto a causa di un cancro alla gola. Ferrer ha conquistato la notorietà grazie al ruolo del patologo forense dell’Fbi, Albert Rosenfield, nella serie Tv "I segreti di Twin Peaks".

 

Figlio d'arte e cugino di George Clooney - Miguel Ferrer era figlio d'arte: suo padre José Ferrer era un attore e sua madre Rosemary Clooney una cantante. Ferrer era cugino di George Clooney: in una dichiarazione concessa a "Variety", l'attore ha detto: "Ferrer ha reso il mondo più luminoso e divertente". Miguel Ferrer iniziò la carriera di attore negli anni '80, con piccole apparizioni nelle serie Tv "Magnum P.I." e "CHiPs". In questo periodo prende parte anche a due lungometraggi: "Star trek III - Alla ricerca di Spock" e nel 1987 interpreta Robert Morton in "Robocop".

 

Il successo di Twin Peaks - Ma è la Tv che gli regala la fama mondiale. Nel 1990, grazie al ruolo dell'odioso agente Fbi Albert Rosenfield, con "I segreti di Twin Peaks" Ferrer acquista un'indiscutibile popolarità. Ricopre lo stesso ruolo anche in "Fuoco cammina con me", lungometraggio collegato a Twin Peaks, sempre girato da David Lynch. Il ruolo del patologo forense gli resta un po' cucito addosso. Infatti, Ferrer ha interpretato il ruolo del patologo anche nella serie Tv "Crossing Jordan", girata nei primi anni Duemila.

 

Altri ruoli - Negli anni seguenti ha partecipato ai film "Nome in codice: Nina" e “Hot Shots 2!”, a una miniserie televisiva tratta dal libro "L'ombra dello scorpione" di Stephen King ed è stato guest star in "E.R. - Medici in prima linea" e "Will & Grace". Come doppiatore, ha lavorato in "Mulan" e con il videogioco "Halo 2". Ha anche doppiato Aquaman in "Le avventure di Superman". Nel 2000 ha preso parte al cast di "Traffic".

 

Il cordoglio da "Ncis: Los Angeles" - “Dal 2012 ha interpretato il viceditrettore Owen Granger in "Ncis: Los Angeles". Il produttore della serie R. Scott Gemmill ha commentato la morte di Ferrer, sempre a Variety, dicendo: "Oggi 'Ncis: Los Angeles' perde un amato membro della famiglia. Miguel era un uomo di grande talento con una potente presenza drammatica sullo schermo, un tremendo senso dell'umorismo e un grande cuore". L'attore era stato sposato dal 1991 al 2003 con l'attrice Leilani Sarelle da cui ha avuto due figli: Lucas (24 anni) e Rafael (27 anni). Dal 2005 era sposato con la produttrice Lori Weintraub.

Leggi tutto