Elton John in lacrime canta per il suo amico George Michael

1' di lettura

Durante il concerto tributo a Las Vegas l'artista suona al pianoforte "Don't let the sun go down on me", brano col quale nel 1991 duettò proprio con la pop star britannica scomparsa a Natale. “Vorrei solo che fosse qui a cantare con me” ha detto dal palco non riuscendo a trattenere la commozione 

 

Elton John ha pianto il suo amico e collega George Michael, scomparso la sera dello scorso 25 dicembre, durante il concerto di Las Vegas, una sorta di tributo alla pop star. Il cantante britannico ha eseguito durante lo show una sua canzone del 1974, “Don’t let the sun go down on me”, ma non è riuscito a trattenere la commozione durante la performance secondo quanto affermato da alcuni spettatori al Daily Mail. Quello di Las Vegas è il primo di una lunga serie di concerti che Elton John terrà in occasione dell’anno nuovo.

 

Il duetto di Wembley – Era il 1991 quando nell’arena di Wembley Elton John e George Michael si esibirono in duetto con la canzone “Don’t let the sun go down on me”, la stessa che la star britannica ha cantato proprio al concerto di Las Vegas. Un chiaro tributo all’amico scomparso lo scorso Natale a 53 anni. Durante la performance un’immagine di George Michael è apparsa sul maxischermo di sfondo presente sul palco. Finita la canzone Elton John ha voltato le spalle al pubblico e pare che tremasse, secondo la testimonianza di alcuni presenti al concerto. Non è escluso che possa esibirsi ancora in suo onore, magari al funerale che dovrebbe svolgersi nei prossimi giorni. Elton John, peraltro, aveva già cantato alla cerimonia di Lady Diana nel 1997.

 

Commozione e lacrime – Michael è scomparso all’età di 53 anni durante la sera di Natale. La reazione via social di Elton John non si era fatta attendere. Il cantante inglese aveva dichiarato di essere profondamente scioccato “per l’anima più generosa, un artista brillante”. Sul palco di Las Vegas poi, visibilmente commosso, ha dichiarato: “Quanto vorrei che George fosse qui come me, a cantare con me, su questo palcoscenico". Elton John ha ricevuto una standing ovation da parte di tutto il pubblico e “nessuno sembrava riuscire a trattenere le lacrime”. Secondo quanto riporta “The Sun”, potrebbe essere in fase embrionale un progetto che prevede una serie di concerti-tributo con l’obiettivo di raccogliere fondi per le cause più care a George Michael come ad esempio le infermiere e i diritti di gay, lesbiche, bisessuali e transgender (Lgbt).

Leggi tutto