Morte George Michael, media inglesi: "Ipotesi overdose"

1' di lettura

Potrebbe essere stata l'eroina la causa della morte della pop star. A ritrovare il corpo il compagno 

Potrebbe essere stata una overdose di eroina a portarsi via George Michael, la pop star icona degli anni '80 e '90, ritrovata morta la mattina di Natale nella sua abitazione nell'Oxfordshire. L'ipotesi dell'overdose è stata avanzata da alcuni tabloid e media inglesi, citando uno dei piu cari amici della pop star, mentre un'altra fonte ha raccontato che, prima della morte, il cantante sarebbe stato ricoverato in ospedale per una overdose di eroina.


A scoprirne la morte il compagno -  La morte del cantante è stata scoperta la mattina del 25 dicembre, dal suo compagno, Fadi Fawaz, un parrucchiere di celebrities a cui era legato dal 2011: "Dovevamo fare insieme il pranzo di Natale. Sono entrato per svegliarlo e se ne era appena andato, disteso tranquillamente a letto. Non sappiamo cosa sia successo", ha raccontato l'uomo.


Il cantante è morto a 53 anni nella sua casa nei dintorni di Londra e se ne è andato per un infarto, ha spiegato il suo manager. Negli ultimi tempi viveva quasi da recluso, gravato dai chili in eccesso e dopo che per anni aveva cercato di liberarsi dalla dipendenza dal crack. Una persona che gli era molto vicina, Gary Farrow, ha raccontato al Sun che anche nell'ultimo periodo della sua vita George Michael continuava ad avere problemi di dipendenza da stupefacenti.

 

FOTOSTORY

 

 

 

 

L'omaggio dei fan: GALLERY

 

 

 

 

 

Leggi tutto