Rovazzi a Sky TG24: "Giovani preferiscono video di gattini a politica"

Il cantante parla della disinformazione dei ragazzi. "E' il bello e il brutto di Internet: sei libero di guardare quello che vuoi". E sul referendum: "Mi sono informato e sono andato a votare No". L'INTERVISTA INTEGRALE

"Se un ragazzino deve scegliere tra un video di gattini e la politica va a scegliere il video di gattini ed è una cosa terribile, secondo me, perché c’è un sacco di disinformazione riguardo alla politica”. A dirlo a Sky TG24 è Fabio Rovazzi, il cantante dei record grazie al tormentone Andiamo a comandare, ora in classifica con il nuovo singolo Tutto molto interessante. “Internet  - ha sottolineato - ha una cosa positiva e una cosa negativa". La cosa positiva per Rovazzi è che il web non impone nulla e ognuno è libero di guardare ciò che gli interessa. Quella negativa è appunto che i più giovani in questo modo finiscano spesso per scegliere filmati di gattini piuttosto che di politica.

 

 

Rovazzi: "C'è un grande disinteresse tra i giovani riguardo alla politica" - “Non seguo tantissimo la politica - ha ribadito Rovazzi - nel senso che non sono un intenditore, non amo parlarne per il semplice fatto che rischierei di dire castronerie, quindi evito di parlarne. In Italia funziona un sacco di parlare senza essere informati di quello di cui si sta parlando”.  E ha spiegato: “Noto che c’è un grande disinteresse della politica nelle nuove generazioni e sicuramente non è una cosa positiva. Ma principalmente perché il web è fatto di cose catchy, si chiamano così perché ti ‘acchiappano’ e i ragazzini sono fomentati a guardare cose interessanti e divertenti e tutto ciò che è politica, cose noiose, non vanno a seguirlo. Quindi credo che sia anche un po’ questo il problema e parlo di generazioni piccole, poi la mia generazione è ancora piuttosto interessata alla politica”.

 

 

Rovazzi: "Al referendum ho votato NO" - Riguardo al referendum (LO SPECIALE) Rovazzi spiega di aver "votato No” .“Mi sono informato, sono andato a votare e ho notato che tutti erano abbastanza presi dalla vicenda, ho visto un sacco di gente che è andata a votare”. E ha sottolineato: “Penso che sia importante andare a votare soprattutto perché c’è questo ideale del dire ‘sto a casa tanto votano gli altri’. E molte persone ragionano in questo modo. Però così facendo nessuno va a votare, quindi penso che sia una cosa importante partecipare attivamente alla cosa e dare, anche se è piccolo, un contributo a delle scelte importanti”.

L'intervista integrale a Fabio Rovazzi:
 



Fabio Rovazzi spiega a Sky TG24 che cosa è la Dab Dance


TAG: