Nobel, Dylan invia un discorso di ringraziamento per la cena di gala

1' di lettura

Il vincitore per la Letteratura ha inviato una lettera per l'assegnazione del premio, che sarà letta durante il banchetto a Stoccolma il 10 dicembre. Nel corso della cerimonia Patti Smith canterà "A Hard Rain's A-Gonna Fall"

Bob Dylan ha inviato un discorso per la cena di gala che si terrà il prossimo 10 dicembre a Stoccolma in onore dei vincitori del premio Nobel, ma non sarà lui a leggerlo. Come previsto, infatti, il vincitore per la letteratura non sarà presente alla cerimonia. Lo ha fatto sapere l'organizzazione del premio sul proprio profilo Twitter annunciando anche che durante la cerimonia la cantante Patti Smith, amica del celebre menestrello di Duluth, canterà uno dei suoi brani più famosi, "A Hard Rain's A-Gonna Fall".

 

 

Impossibilitato a causa d’impegni - Robert Allen Zimmerman in arte Bob Dylan è stato insignito del riconoscimento dell'Accademia di Svezia lo scorso 13 ottobre “per aver creato nuove espressioni poetiche nella grande tradizione musicale americana”. A 75 anni è diventato il primo cantautore a ottenere il prestigioso riconoscimento, scatenando non poche polemiche. La notizia del discorso arriva dopo quasi due mesi di tira e molla. In un primo momento, infatti, Dylan si era rifiutato di commentare il premio poi aveva annunciato che avrebbe partecipato alla cerimonia di premiazione il 16 novembre e, infine, tramite una lettera inviata all’Accademia, aveva fatto sapere di non poter partecipare a causa di "altri impegni". 

 

Il discorso di accettazione – La lettera inviata per la cena di gala, però, non esenta Dylan dall’unico “obbligo” che la Fondazione Nobel richiede ai suoi vincitori, ossia il tradizionale discorso di accettazione che consiste in una lezione da tenersi non necessariamente a Stoccolma. Si attendono quindi ulteriori sviluppi per quanto riguarda il premio Nobel per la letteratura 2016.

Leggi tutto