Emma Watson, da Harry Potter alla "Bella e la bestia"

Inserire immagine
Emma Watson (Getty Images)

L'ex star di Harry Potter veste i panni di Belle nel nuovo adattamento live action del classico Disney, di cui è appena arrivato il trailer. Ma la sua eroina sarà diversa da quella del cartoon

 

 

 

Una carriera in costante ascesa: smessi definitivamente i panni della maghetta Hermione Granger che le hanno regalato la fama,  Emma Watson è pronta ad indossare quelli di una delle eroine Disney più iconiche di sempre. L'attrice britannica è infatti Belle nell'adattamento live action del cartoon “La bella e la bestia”, il cui trailer è stato presentato lo scorso 14 novembre. Nel cast del film, oltre alla Watson, ci saranno alcuni dei volti più amati del grande schermo: Dan Stevens, Ewan McGregor, Ian McKellen, Emma Thompson, Kevin Kline e Stanley Tucci. Diretta da Bill Condon, già realizzatore di “The twilight saga - Breaking dawn” e “Dreamgirls”, la pellicola arriverà nelle sale italiane il 17 marzo 2017 in 3D.

 

 

 

 

L'adattamento – Il film  sarà piuttosto fedele al cartoon del 1991: il trailer della pellicola ripropone infatti alcune delle scene cult del lungometraggio animato, e ne conserva ambientazioni e location. Non mancheranno, inoltre, dei numeri musicali: nella colonna sonora si alterneranno alcune delle canzoni originali più amate e nuove tracce. Emma Watson, così come i suoi colleghi set, metterà quindi in mostra anche le sue doti canore: “È stata una vera e propria sfida per me. È stato terrificante”, ha raccontato l'attrice in un'intervista al "Telegraph".

 

 

Un'eroina femminista? - Perfettamente in sintonia con lo spirito dell'attrice che la interpreta, la Belle del film sarà una ragazza moderna e spigliata. Alla sua storia sono state apportate alcune modifiche per volontà della stessa Watson, spiegate in un'intervista a "Entertainment weekly": “ Nel cartone animato l'inventore è suo padre, ma noi abbiamo deciso di conferire questa abilità a Belle: ha inventato una sorta di lavatrice, in modo da potersi sedere e usare questo tempo per leggere, invece di fare il bucato”. Insomma, un'eroina piuttosto anticonformista.

 

 

 

TAG: