Divorzio Jolie-Pitt, TMZ smentisce che ci sia un accordo sui figli

1' di lettura

Secondo una portavoce dell'attrice sarebbe stata raggiunta un'intesa. Ma il sito di gossip smentisce la notizia: "E' stato solo prolungato un precedente patto in attesa delle indagini. Brad vuole la sentenza di un giudice"

Il sito di gossip TMZ ha smentito che Angelina Jolie e Brad Pitt abbiano raggiunto un accordo sulla custodia dei loro figli. Secondo una portavoce dell'attrice era stata raggiunta un'intesa secondo la quale i sei ragazzi della coppia "rimarranno sotto la custodia della madre e continueranno le visite terapeutiche con il padre".

 

Brad Pitt vuole la sentenza di un giudice - Secondo Tmz però sarebbe semplicemente stato prolungato di qualche altro mese il precedente accordo temporaneo, siglato in attesa della fine delle indagini da parte dei servizi sociali di Los Angeles. Il sito di gossip sostiene che in realtà Brad Pitt avrebbe firmato una serie di documenti in cui contesta la richiesta di Angelina di avere la custodia primaria dei piccoli. L'attore vorrebbe invece che sia un giudici a decidere e vuole chiedere un affidamento condiviso. La custodia dei figli sembra essere il maggior scoglio dell'accordo di divorzio di quella che un tempo era la coppia d’oro di Hollywood.

 

In gioco il destino dei sei figli - Dopo oltre dieci anni insieme e appena due anni di matrimonio, Jolie ha chiesto il 19 settembre scorso il divorzio da Pitt, auspicando anche la custodia legale dei sei figli: tre adottati - il cambogiano Maddox, il vietnamita Pax e l'etiope Zahara - e i tre naturali, Shiloh Nouvel e i gemelli Knox e Vivienne. Un divorzio clamoroso del quale ancora non si sono chiarite le cause, il cui annuncio è arrivato all'indomani di una lite tra i due a bordo dell'aereo privato con cui la famiglia tornava in Usa dalla Francia.

 

Data ultima modifica 08 novembre 2016 ore 13:29

Leggi tutto