Prince morto "per un'overdose di oppiacei"

1' di lettura

Le ultime rivelazioni riportate da Ap, che cita le forze dell'ordine, confermerebbero l'ipotesi che circolava da tempo sulle cause del decesso del cantante di Minneapolis

Prince è morto per una overdose di oppiacei. Lo rende noto l'Ap citando le forze dell'ordine.

L'ipotesi di una overdose circolava da tempo ed era tra quelle prese in maggiore considerazione dagli inquirenti dopo l'autopsia e dopo aver escluso il suicidio come causa della morte del cantante 57enne.

Le indagini si erano inoltre concentrate su alcuni medici che avevano Prince in cura e che potrebbero avergli prescritto dosi eccessive di antidolorifici. L'artista, infatti, aveva iniziato a prendere oppiacei per alleviare il dolore procuratogli da un intervento alcuni anni fa.

 

Il corpo senza vita è stato trovato il 21 aprile scorso in un ascensore di Paisley Park, la sua residenza alla periferia della città dove era nato.  I risultati dell'autopsia e degli esami tossicologici non sono ancora stati ufficialmente resi noti.

Leggi tutto