Morandi, Lucarelli e i social. Poi, la pace con selfie

1' di lettura

La giornalista Selvaggia Lucarelli è partita da uno scatto su Instagram per insinuare che la spontaneità del cantante sui social fosse dovuta alla gestione dei suoi profili da parte di un manager. Il cantautore si è difeso: “Gestisco tutto io, insieme a mia moglie Anna”.  I fan si sono divisi. Poi, la "pace" tra i due con post su Facebook e foto

È bastata una frase sospetta, un copia-incolla sbagliato, per scatenare il Morandi-gate sul web. Il cantante, diventato un idolo dei social per il suo stile spontaneo e molto vicino ai fan, si è ritrovato ad essere “accusato” di avere una persona che gestisce gli account al suo posto. Nonostante le spiegazioni, le reazioni sono state contrastanti: la fiducia di tanti follower si è trasformata in indignazione nazional-popolare e delusione. Ma c'è anche chi si è schierato con il cantautore.  Infine, la pace tra Morandi e Selavaggia Lucarelli, all'origine della polemica. Ecco cosa è successo.  

 

La frase delle polemiche - Tutto è nato da una segnalazione della blogger e giornalista Selvaggia Lucarelli che ha postato uno screenshot della pagina Instagram di Morandi. Una tipica foto del cantante è accompagnata dalla frase: "Mettila alle 13 o 14". Un refuso, sicuramente. Un indizio che Gianni avrebbe un social manager che gli pubblica i contenuti, secondo i maligni. La frase è in breve scomparsa ma nel mentre lo scatto della Lucarelli aveva già fatto il giro della Rete.  

 

 

La replica - Morandi ha prontamente risposto, direttamente alla Lucarelli: "Io non ho mai nascosto che gestisco fb e Instagram con Anna (la moglie ndr.). Ieri mi ha scattato 5 o 6 foto con il mio telefonino, sono partito per Milano di fretta poi le ho girato una delle foto, chiedendole di metterla su Instagram verso le due. Niente di speciale... Anna, nel copia incolla si è sbagliata. Ti confermo che per quanto riguarda Facebook e Instagram si tratta di una questione familiare e che tutti i post e i commenti ai fan sono miei senza nessun team di social manager". Sul tema è intervenuto anche Fedez, su Twitter.


 

 

I fan si dividono - Gianni Morandi è diventato un paladino dei social grazie alle sue foto con scorci di vita quotidiana, alle risposte ironiche, alle dediche personalizzate per i suoi ammiratori. Solo su Facebook la sua pagina è seguita da oltre due milioni di follower. Questa enorme fama ora sembra vacillare. La replica ha diviso i fan. Tanti si sono schierati con Morandi credendo alla sua buona fede. L'hashtag #iostocongianni ha spopolato su Twitter. E i responsabili di una nota marca di birra hanno preso in prestito la frase incriminata per creare al volo un divertente claim di marketing.

 

Le reazioni dei delusi - Ma migliaia sono stati anche i commenti sdegnati, in una scala che andava dallo scherzoso “Gianni non è Gianni” fino al catastrofico “è la fine di un mito”. In molti hanno scritto sulla pagina Facebook, delusi e increduli. Lo stesso Morandi (o per gli scettici, il suo social manager) ha cordialmente risposto uno ad uno a chi gli chiedeva spiegazioni. Cioè ha fatto esattamente quello che avrebbe fatto Gianni. O chi per lui.

 

Infine, la pace, con un post su Instagram e Facebook

#milano Selvaggia

Una foto pubblicata da Gianni Morandi (@morandi_official) in data:


Data ultima modifica 11 novembre 2015 ore 19:30

Leggi tutto