"Hello" di Adele da record, boom di visualizzazioni e tante parodie

Inserire immagine
Un fotogramma tratto dal videoclip del nuovo singolo di Adele, "Hello" - YouTube

La nuova hit della cantante britannica non ha solo scalato le classifiche mondiali e quelle di YouTube. Ma ha anche ispirato l’ironia del web e dei colleghi del mondo dello spettacolo, dalla (finta) ex fidanzata Ellen De Generes alla rivisitazione in chiave Star Wars, passando per i tweet di Katy Perry. GUARDA I VIDEO

Le sono bastati appena cinque giorni per raggiungere 100 milioni di visualizzazioni su YouTube. E a neppure due settimane dalla messa online il video del nuovo singolo di Adele, “Hello”, ha superato 200 milioni di clic. Intanto da Nielsen Music arriva la notizia che il brano (in vetta alla Billboard Top 100) ha abbattuto il muro del milione di download negli Stati Uniti nella prima settimana dal lancio. Così, come per ogni tormentone che si rispetti (era successo anche qualche tempo fa con la hit “Rolling in The Deep”), le parodie non si sono fatte attendere (e, purtroppo per Adele, anche le accuse di plagio: secondo alcuni, "Hello" ricorderebbe la canzone "Martha" di Tom Waits).

Guarda il video di “Hello”




Le parodie dei vip – Uno dei video più divertenti ispirati al singolo (qui su iTunes) che anticipa “25”, l’ultimo album di Adele in arrivo il prossimo 20 novembre, è quello realizzato da Ellen DeGeneres, che dal divano di casa simula una conversazione con Adele, proprio come fossero delle vecchie fiamme. D’altronde è la stessa conduttrice tv che prima di mandare in onda la parodia durante il suo show ha scherzato dicendo: "Adele ed io siamo buone amiche e un sacco di gente non si rende conto che ‘Hello’ si basa su una conversazione che abbiamo avuto realmente". E giù con una pioggia di clic: quasi tre milioni in cinque giorni.



Doppiaggio perfetto, invece, per il video realizzato dall’attore Billy Eichner (il Craig di Parks and Recreation) insieme al collega James Corden, con tanto di abiti di scena presi direttamente dal set di Star Wars. Un’infanzia trascorsa fianco a fianco a bussare alle porte nella notte di Halloween al suono di dolcetto o scherzetto?, fino a quando Eichner decide che quel passatempo non fa più per lui. Così uno straziante Chewbecca canta: “Ho solo pensato che fosse qualcosa che avremmo sempre fatto insieme (…) Chewbecca ha bisogno del suo Han Solo”.



Hit da grande schermo – E se il singolo di Adele, che arriva dopo quasi cinque anni dall’ultimo album, fosse ambientato nel 1996 sul set della pellicola horror Scream? Una giovanissima Drew Barrymore alza la cornetta e si ritrova a scambiare quattro chiacchiere con la cantante, anziché con un killer senza scrupoli. Adele va al cinema anche in quest’altra parodia, e non riesce proprio a contenere le lacrime quando l’attore Liam Neeson, sul set di Taken, va dritto al sodo: “Ti troverò. E ti ucciderò!”, le dice. Un duro colpo per la star, che si ritrova pure con il cuore spezzato da un Mr. Bean latin lover…



L’ironia in Rete - Ma almeno la hit è piaciuta? Mentre Katy Perry mostra le sue lacrime di commozione su Twitter dopo avere ascoltato il singolo per la prima volta, Sam Smith commenta il look della cantante che “lo ha fatto urlare come una ragazzina”.



A proposito di telefonino, come è possibile che Adele – si chiede qualcuno online - sfoggi un vecchio flip phone, anziché un ultramoderno smartphone? Troppo occupata a respingere spasimanti, forse. L’ultima vittima? Il cantante Lionel Richie. La star nel 1983 ha pubblicato un brano dal medesimo titolo del singolo di Adele, così per l’occasione gli utenti di YouTube hanno mescolato le sue parole ai versi della cantante inglese (e Richie lo ha condiviso sulla sua pagina Instagram).



Intanto è diventata virale la trovata di Mary Caldarella, una studentessa dell’Auburn University che ha pensato di conversare con l’ex fidanzato Matt usando esclusivamente i versi di “Hello!”, mandandolo evidentemente in confusione e pubblicando la conversazione su Twitter (che ora è stata cancellata). Lui – racconta la ragazza alle pagine di Cosmopolitan – non è stato troppo entusiasta dello scherzo.

TAG: