Usa, Obama parteciperà a un reality show estremo in Alaska

1' di lettura

Il presidente statunitense sarà protagonista di "Running Wild with Bear Grylls", programma in onda sulla Nbc, in cui le celebrities vengono invitate a sopravvivere due giorni nella natura selvaggia. L'episodio, che si preannuncia come un piccolo evento mediatico, andrà in onda a fine anno

Barack Obama come non si è mai visto, alla prova in situazioni estreme nelle terre selvagge dell'Alaska. Il presidente americano, sarà protagonista di "Running Wild with Bear Grylls", in onda sulla Nbc, e stabilirà un precedente: quello di essere il primo Commander in chief in carica a partecipare ad un reality show. Approfittando del suo viaggio ai confini col circolo polare artico, in cui affronterà il tema dei cambiamenti climatici, Obama riceverà un corso intensivo dall'esploratore inglese Edward Michael 'Bear' Grylls.


Secondo il formato dello show, in cui le celebrities vengono invitate a trascorrere due giorni nella natura selvaggia, il presidente metterà alla prova le sua capacità fisiche e psichiche in condizioni estreme. Proprio in giornata Obama aveva dichiarato di voler ribattezzare il monte McKinley in Alaska col nome "Denali", così come lo chiamavano i nativi dello stato americano al confine con l'Artico. Gli spettatori dovranno aspettare qualche mese prima di vedere il presidente in versione "sopravvissuto": l'episodio andrà in onda infatti alla fine dell'anno.

 

I vip nella Natura - "Running Wild" è alla sua seconda stagione e tra i vip che hanno partecipato ci sono Kate Winslet, Kate Hudson, Zac Efron. Lo show è famoso per le situazioni estreme a cui vengono sottoposti i protagonisti. Kate Hudson ha dovuto per esempio mangiare formiche, mentre ad altri è toccato persino mangiare un topo imbevuto nelle proprie urine. Grylls è un ex membro delle forze speciali inglesi e tra le altre cose anche presentatore dello show in onda su Discovery Channel "Man vs Wild". Secondo quanto scrivono alcuni media americani, ancora una volta il presidente sta cercando di usare il mondo dell'intrattenimento per promuovere il suo messaggio politico e sociale. Lo scorso luglio, ad esempio, è diventato il primo presidente americano a visitare una prigione federale, e l'evento è stato parte di un documentario che sarà trasmesso a settembre.

Leggi tutto