Addio a Remo Remotti, cantore della Roma perduta

1' di lettura

Si è spento all'età di 90 anni il poeta e attore, uno dei simboli della Capitale. Artista poliedrico, ha lavorato con Nanni Moretti, Ettore Scola, Carlo Verdone e Marco Bellocchio

E' morto a Roma all'età di 90 anni Remo Remotti, artista poliedrico, poeta, attore, pittore, scultore, umorista. Al cinema ha lavorato, tra gli altri, con Francis Ford Coppola, Marco Bellocchio, Nanni Moretti, Ettore Scola, i fratelli Taviani e Carlo Verdone.

Tra il Perù e l'Italia -
Nato a Roma nel 1924, si trasferì in Perù dove scoprì il mondo dell'arte frequentando corsi serali. Rientrato in Italia trovò lavoro a Milano e nel 1960 si sposò con Maria Luisa Loy, sorella del regista Nanni Loy. Frequentò l'ambiente artistico milanese ed espose i suoi quadri in gallerie private. Oggi sue opere sono presenti alla Galleria nazionale d'arte moderna di Roma.

Dal cinema alla tv -
Nel 1968 si trasferì in Germania, dove era già stato per qualche tempo nel 1964 come assistente di Emilio Vedova, e vi rimase fino al 1971. Successivamente tornò a vivere in Italia e iniziò il suo lavoro nel mondo dello spettacolo con Marco Bellocchio, Renato Mambor, Rodolfo Roberti, Nanni Moretti, Carlo Mazzacurati, Egidio Eronico e altri. Nel 2001 passò alla tv dove fu interprete di alcuni serie.

Mamma Roma Addio!, una delle sue interpretazioni più conosciute

Leggi tutto