Cinema, nuovi record per i dinosauri di "Jurassic World"

1' di lettura

Continua la marcia trionfale per il film che ha per protagonista Chris Pratt. Per la seconda settimana consecutiva conquista la vetta del Boxoffice Usa. Al secondo posto la Pixar che, con Inside Out, centra il suo secondo miglior esordio di sempre

Non conoscono rivali i dinosauri di Jurassic World, con il nuovo "eroe" interpretato da Chris Pratt nel film di Colin Trevorrow. Dopo un primo weekend da record con il miglior esordio di sempre per un film negli Stati Uniti (208,806,270 dollari in 72 ore) e dopo aver raccolto successi in tutto il mondo, secondo le stime degli incassi di questo fine settimana il film prodotto dalla Universal diventa il secondo nella storia a superarare la soglia dei 100 milioni di dollari d'incasso anche nel secondo weekend, riuscendo così, in quattordici giorni, a sfiorare i 400 milioni di dollari d'incasso solo negli Stati Uniti.

Il trailer di Jurassic World



I bestioni preistorici riescono così a fermare l'assalto della Disney che, con Inside Out si ferma al secondo posto. Il film d'animazione, che racconta i diversi stati d'animo nella "testa" di una ragazza adolescente e che ha raccolto consensi unanimi da parte della critica, esce però tutt'altro che sconfitto. Per la Pixar, che ha realizzato il film, si tratta infatti del secondo miglior esordio della sua storia, dopo il successo di Toy Story 3, che però poteva contare su un franchise già avviato. Medaglia di bronzo con 10 milioni in cassa nel fine settimana per Spy della Fox, arrivato ai 75 milioni di dollari totali. Delude invece le aspettative Dope, il film rivelazione del Sundance Film Festival che si ferma al sesto posto con 6 milioni di dollari.

Il trailer di Inside Out


Leggi tutto