Addio a Manoel De Oliveira, maestro del cinema portoghese

1' di lettura

Si è spento a 106 anni uno dei più apprezzati registi europei. Aveva iniziato all'epoca del muto e la sua opera ha abbracciato oltre ottant'anni di storia del cinema. A settembre aveva presentato a Venezia il suo ultimo cortometraggio

Si è spento all'età di 106 anni Manoel De Oliveira, il più importante regista portoghese e uno dei maggiori autori del cinema mondiale. Nonostante l'età De Oliveira era ancora attivo. Proprio a settembre, alla Mostra del Cinema di Venezia, aveva presentato il suo ultimo cortometraggio O Velho do Restelo e recentemente aveva manifestato la volontà di girare un nuovo film.

Esordio all'epoca del muto - Proveniente da una famiglia di industriali, abbandonò presto gli studi perché attratto dall'arte cinematografica. Il suo primo film fu, nel 1931, Douro, Faina Fluvial, un documentario, muto, sulla vita quotidiana lungo il Duoro, fiume della sua città natale Porto. Un esordio che già all'epoca gli fece guadagnare l'attenzione di Luigi Pirandello. 

Dal 1990 ha girato quasi un film all'anno - Legato, nei primi anni della sua carriera al genere  documentario, iniziò a dedicarsi al cinema di finzione soprattutto a partire dagli anni '70, con il film O Pasado e o Presente. Punto di svolta nella sua carriera l'incontro alla fine degli anni '70 con il produttore Paulo Branco, grazie al quale diventò uno degli autori più apprezzati e prolifici del cinema europeo. Ha lavorato con attori del calibro di Marcello Mastroianni, Michel Piccoli, Catherine Deneuve e John Malkovich. Dal 1990 ha praticamente girato un film all'anno diventando una presenza fissa dei principali festival. Il suo ultimo lungometraggio è O Gebo e a Sombra, con Claudia Cardinale, è del 2012. La Mostra del Cinema di Venezia gli ha dedicato il Leone d'Oro alla Carriera nel 2004, mentre nel 2007 ha ottenuto un premio alla carriera dagli Efa, gli Oscar Europei. Nel 2008 invece la Palma d'Oro alla Carriera del Festival di Cannes.

Il trailer di Gebo e l'ombra, il suo ultimo lungometraggio, presentato a Venezia nel 2012




Leggi tutto