Animali, motori e sexy modelle: gli spot del Super Bowl

1' di lettura

Fino a 4 milioni di dollari per 30 secondi di pubblicità: è la cifra pagata dai più noti marchi commerciali per ottenere uno spazio all’interno della finale di football americano, evento che richiama oltre 100 milioni di spettatori ogni anno. I VIDEO

È l'evento mediatico più atteso dell'anno in America, così i più noti brand commerciali - dal settore automobilistico alla telefonia mobile, passando per l'abbigliamento intimo - investono cifre a sei zeri per accaparrarsi uno spazio pubblicitario all'interno dello show.

Ad animare la finale del campionato di football americano che ha visto sfidarsi le due migliori squadre della Lega, i Seattle Seahwks e i New England Patriots (che hanno battuto i vincitori uscenti sul filo di lana per 28 a 24), non è stato solo l'half-time show di Katy Perry e colleghi (la cantante ha voluto al suo fianco Lenny Kravtiz e Missy Eliott), ma anche la carrellata di spot pubblicitari pensati ad hoc per l'occasione.

Pac-man, animali e Walter White – Stessa marca, due birre diverse, due campagne di marketing opposte. Budweiser ci riprova e dopo il successo dello spot trasmesso durante il Gran Ballo dello scorso anno propone il secondo capitolo della commovente storia di amicizia fra un cucciolo di labrador e un cavallo. Di tutt'altra natura la trovata per la Bud Light che catapulta gli spettatori in un gigante Pac-Man reale.



Esilarante lo spot della compagnia assicurativa Esurance: chi avrebbe mai immaginato che il professor White, protagonista della serie tv “Breaking Bad” e chimico “sui generis”, potesse finire dietro al bancone di una farmacia?



Cinema in tv - Le contaminazioni del grande schermo sono state la formula vincente di diversi spot. Prendiamo la Universal: la casa di produzione cinematografica per promuovere l'uscita di “Ted 2” ha scelto di coinvolgere proprio un giocatore dei New England Patriots. L'orsetto più irriverente del cinema insieme al fido compare interpretato dall'attore Mark Wahlberg fa una visita a sorpresa al quarterback Tom Brady, ma la trovata pare poco gradita...



Uno degli spot più attesi è stato quello della tanto discussa pellicola “50 sfumature di grigio”, in uscita il 13 febbraio nelle sale americane. Ma la Universal Pictures, a ben guardare, nello spot andato in onda durante il Super Bowl non svela molte novità.

Quattro ruote - Spot dopo spot i padroni di casa sono loro, i motori. Mercedes punta dritto al cuore degli spettatori scegliendo un'improbabile gara di velocità fra una lepre e una tartaruga per presentare la nuova Mercedes-AMG GT.



La koreana Kia, invece, si affida all'esperienza di un ex agente 007, con un Pierce Brosnan che scorrazza entusiasta per le strade a bordo della nuova Kia Sorento SUV 2016. Mentre per promuovere la sua BMW i3 la casa automobilistica tedesca mostra quanto i suoi prodotti siano al passo con i tempi.

Le new entry - Dopo i veterani, per la prima volta nella storia del Super Bowl è comparso uno spot della compagnia di crociere Carnival, di cui fa parte il gruppo Costa: quattro milioni e mezzo di dollari per 30 secondi di spot per “convincere chi non ha mai navigato con noi - spiega il CEO Arnold Donald - a darci la possibilità di mostrare perché oltre 10 milioni di persone l'anno si affidano ad uno dei nostri nove marchi e perché i nostri ospiti non vedono l'ora di salpare di nuovo con noi”.



Non solo brand. Per la prima volta un governo straniero ha puntato sulla finale di football americano, evento che calamita davanti allo schermo della televisione oltre 100 milioni di spettatori, per promuovere il turismo nel suo paese. È il caso dell'Ecuador: in 30 secondi di spot (pagati 3,8 milioni di dollari) spuntano spiagge, montagne e paesaggi incontaminati sulle note di una celebre hit dei Beatles.



Super Bowl al cardiopalma - Infine, se il football è uno sport prettamente amato dagli uomini, c'è chi ha pensato a qualcosa che possa soddisfare gli occhi dei maschietti. La star americana Kim Kardashian (già comparsa in uno spot all'interno dell'edizione del 2011) al grido di “salvate i vostri giga di traffico dati inutilizzati” mette in mostra curve e lato B per la compagnia telefonica americana T-Mobile.

Mentre Victoria's Secret punta sulle sue migliori modelle. All'interno di ogni sacchetto del marchio di intimo c'è della magia, bisogna solo lasciar iniziare i giochi. E che il gioco del football cominci, dunque! Così, ecco le top model andare in touchdown grazie al lancio del “quarterback per un giorno" Adriana Lima.

E ancora, per pubblicizzare un hamburger della catena Carl's Jr, gli ideatori hanno pensato di mettere un bel po' di carne al fuoco... quella della modella Charlotte McKinney, più precisamente.

Leggi tutto