Golden Globe 2015, tutte le nomination. Escluso Virzì

1' di lettura

Birdman, di Iñárritu, è il film che ha ottenuto più candidature: ben 7. Tra le pellicole straniere non compare Il capitale umano. A contendersi il premio come migliore serie tv: The Affair, Downtown Abbey, Game of Thrones, The good wife, e House of cards

E' tempo di candidature. Sono stati annunciati i titoli dei film e delle serie tv che concorreranno ai Golden Globe 2015, il premio che ogni anno viene assegnato dalla stampa estera e che insieme agli Oscar e agli Emmy per la tv rappresenta il maggiore riconoscimento per chi opera nel settore cinematografico (qui tutte le nominations).

7 nominations per Birdman - A ottenere più nomination è stata la surreale pellicola Birdman, diretta e prodotta dal regista messicano Alejandro Gonzàlez Iñárritu. Il film, presentato alla Mostra del cinema di Venezia in apertura e con grande successo di pubblico e critica, vede Michael Keaton interpretare un attore sul viale del tramonto: è candidato come miglior commedia, miglior sceneggiatura, miglior colonna sonora, miglior attore protagonista per Michael Keaton e miglior attori non protagonisti per Emma Stone e Edward Norton. Iñárritu è anche candidato anche come miglior regista.
Seguono The Imitation Game di Morten Tyldum (dal 1 gennaio in sala in Italia) e Boyhood di Richard Linklater con cinque candidature.

Miglior film drammatico, storie di vita vera - Grande novità di questa edizione, i cui premi verranno consegnati ad Hollywood il prossimo 11 gennaio, è che 4 dei 5 film che hanno ottenuto la candidatura a miglior film drammatico sono basati su storie realmente accadute. Si tratta di Foxcatcher, The Imitation Game, The Theory of Everything e Selma. Il quinto film a conquistare la nomination è Boyhood, la pellicola che narra la crescita e l'evoluzione di un ragazzo lungo il corso dei suoi primi 12 anni di vita.

Miglior regista -La stampa estera dovrà inoltre scegliere a chi affidare il premio come miglior regista. I candidati sono: Wes Anderson per The Grand Budapest Hotel, Ava Duvernay per Selma, David Fincher per Gone Girl,  Alejandro Gonzàlez Iñárritu per Birdman e Richard Linklater per Boyhood.

Virzì non è tra i film stranieri - Brutte notizie per l'Italia. Il capitale umano di Paolo Virzì non è stato scelto tra la rosa di pellicole straniere; lo scorso anno fu invece nomiata La grande bellezza di Paolo Sorrentino, che conquistò poi l'Oscar.

Serie tv - A contendersi il Globo d'Oro nella sezione miglior serie tv drammatica saranno: The Affair, Downtown Abbey, Game of Thrones, The good wife, e House of cards.

Leggi tutto