"Senza nessuna pietà": quando il noir parla italiano. CLIP

1' di lettura

Arriva giovedì nelle sale l'esordio alla regia di Michele Alhaique, presentato nella sezione Orizzonti al Festival di Venezia. Un dramma metropolitano con Pierfrancesco Favino, Greta Scarano e Adriano Giannini. VIDEO E TRAILER

Arriva giovedì 11 settembre nella sale italiane Senza nessuna pietà, esordio alla regia dell'attore Michele Alhaique, presentato con successo alla Mostra del Cinema di Venezia nella sezione orizzonti. Un noir duro e metropolitano che ruota attorno al rapporto alla figura di Mimmo (Pierfrancesco Favino),  un uomo chiuso e riservato, che sogna una vita normale, da muratore, ma che è costretto a occuparsi di recupero crediti e di "rompere le ossa" per la famiglia criminale di cui fa parte. Tutto cambia nella vita di Mimmo quanto incontra Tanya (Greta Scarano), una ragazza di Latina che vive facendo la escort. Lui la deve portare all'odiato cugino Manuel (Adriano Giannini), ma tra i due nasce qualcosa che fa precipitare la situazione.

Esordio alla regia per Michele Alhaique - Michele Alhaique, classe 1979, ha alle spalle una fortunata carriera di attore. Tra le altre cose ha lavorato al fianco di Checco Zelone in Che bella giornata, ha partecipato alla serie televisiva Boris ed è stato co-protagonista del film Cavalli di Michele Rho. Per il suo esordio alla regia ha scelto una storia duro e metropolitana, ambientata nel mondo dei palazzinari, in un'anonima e fredda periferia romana.

Nella clip qui sopra, il momento in cui Mimmo porta Tanya a casa di Manuel, mentre cui sotto il trailer del film




Leggi tutto