Quando la voce di Robin Williams risuonò nello Spazio

1' di lettura

La Nasa affida alla rete il suo personale ricordo dell'attore scomparso a 63 anni. E su Twitter pubblica un filmato del 1988, quando l'artista, come nel film Good Morning Vietnam, diede il suo buongiorno all'equipaggio della missione "Ritorno in volo"

"Go-o-d Morning Discovery!". Era il 29 settembre 1988, la voce di Robin Williams nei panni di Adrian Cronauer, ruolo interpretato nel film "Good Morning Vietnam", risuonava nello spazio. Questa volta non per svegliare le truppe militari impegnate in guerra, ma per dare il buongiorno all'equipaggio della STS-26, la missione spaziale del Programma Space Shuttle chiamata "Ritorno al volo". Era la prima volta infatti che astronauti tornavano nello spazio dopo il disastro dello Space Shuttle Challenger, distrutto nel 1986 dopo 73 secondi di volo. Oggi, mentre amici, colleghi e fan di tutto il mondo piangono la scomparsa dell'attore che con la sua arte tanto ha dato al mondo di Hollywood, anche la Nasa gli dedica il suo personale saluto.


Una voce, forte, potente, allegra, quella di Robin Williams che infonde coraggio all'equipaggio Usa in un momento molto delicato per l'Aeronautica statunitense. Un messaggio di coraggio e ottimismo che l'attore ha voluto regalare alla sua patria, proprio come ogni giorno faceva Adrian Cronauer, disk jockey dell'aviazione nel film "Good Morning Vietnam" che, sfidando gli ordini dei superiori, oltre a diffondere via radio comunicati ufficiali, mandava in onda musica rock e diffondeva notizie sottoposte a censura. Perché il suo compito era quello di "alzare il morale".


Leggi tutto