Mostra del Cinema di Venezia, tre italiani in gara

1' di lettura

Presentati a Roma i film della 71esima edizione della kermesse. In concorso per il nostro Paese "Il giovane favoloso" di Martone, "Anime Nere" di Munzi e "Hungry Hearts" di Costanzo. In tutto sono 23 le pellicole prodotte o coprodotte dall'Italia

Alla 71esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, in programma dal 27 agosto al 6 settembre, in concorso per l’Italia ci saranno: “Il giovane favoloso” di Mario Martone con Elio Germano e Michele Riondino, “Anime Nere” di Francesco Munzi (un western ambientato ai giorni nostri interpretato da Marco Leonardi e Peppino Mazzotta) e “Hungry Hearts” di Saverio Costanzo con Alba Rohrwacher. Coproduzioni italiane in gara sono anche “Pasolini” di Abel Ferrara con Riccardo Scamarcio, Ninetto D'Avoli, Valerio Mastrandrea e Willem Dafoe, e “The Cut” di Fatih Akin. I film della Mostra del Cinema, diretta per il terzo anno da Alberto Barbera, sono stati presentati a Roma.



Le pellicole italiane o coprodotte dall’Italia comprese nella selezione ufficiale, fra titoli in concorso e non nelle varie sezioni, sono 23. Fuori gara, tra gli altri, c’è “Perez” di Edoardo De Angelis, “La zuppa del demonio” di Davide Ferrario, “La trattativa” di Sabrina Guzzanti, “Italy in a Day” di Gabriele Salvatores (coprodotto con la Gran Bretagna). In Orizzonti concorrono per il nostro Paese anche “Senza nessuna pietà” di Michele Alhaique, “La vita oscena” di Renato De Maria e “Belluschne”, una storia siciliana di Franco Maresco.

La Mostra di Venezia si aprirà ufficialmente il 27 agosto con la proiezione in concorso del film di Alejandro Inarritu, “Birdman or The Unexpected virtue of ignorance” e si chiuderà il 6 settembre con “Huangjin Shidai (The golden era)” di Ann Hui, presentato fuori concorso. Altri registi in gara sono Andrei Konchalovsky con “The postman's white nights” e David Gordon Green con “Manglehorn” (con Al Pacino e Holly Hunter). Lo scorso anno trionfò, un po’ a sorpresa, Gianfranco Rosi con “Sacro Gra”.

Leggi tutto