Muscle Shoals, quando gli Stones incisero Brown Sugar. VIDEO

1' di lettura

Esce il 10 luglio nelle sale il documentario di Greg Camalier sugli studi in Alabama che ospiratono i più grandi nomi della musica: da Aretha Franklin a Paul Simon, passando per Mick Jagger e Keith Richards. LA CLIP

Ci sono luoghi sperduti dalla geografia che, per gli strani intrecci del caso, diventano delle vere e proprie capitali della musica. E' il caso di Muscle Shoals, piccolo centro in Alabama a due passi dal Mississipi, il fiume che canta. Qui hanno avuto sede diversi studi di registrazione che hanno ospitato alcuni dei più grandi nomi della musica e hanno dato alla luce alcune delle canzoni più iconiche di sempre. Qui sono venuti a cercare ispirazione e a incidere le loro canzoni artisti come Bob Dylan, Aretha Franklin, Etta James, Alicia Keys, Wilson Pickett, i Rolling Stones,  Paul Simon, Percy Sledge e innumerevoli altre stelle.

Quando gli Stones incisero Brown Sugar
- A raccontare questo magico luogo devoto alla musica, con interviste ai protagonisti del rock e del soul alternati a immagini d'epoca è il docufilm Muscle Shoals, dove nascono le leggende, di Greg 'Freddy' Camalier, che uscirà solo il 10 luglio nelle sale italiane (qui la lista dei cinema e le date successive di proiezione).  Nella clip qui sopra Keith Richard racconta la realizzazione di Brown Sugar, uno dei successi più celebri dei Rolling Stones, registrato proprio a Muscle Shoals. "I Take You There", "Brown Sugar".

A Muscle Shoals nate canzoni come When man loves a woman -  Oltre alla hit degli Stones a Muscle Shoals vennero registrati successi come "When a Man Loves a Woman" di Percy Sledge,  "I Never Loved A Man the Way That I Loved You" di Aretha Franklin,  "Mustang Sally" di Wilson Picket, "Tell Mama" di Etta James e "Kodachrome" di Paul Simon.

Leggi tutto