Michael Jackson, 5 anni fa la morte del "re del pop"

1' di lettura

Il cantante si è spento il 25 giugno 2009 per un'overdose di farmaci somministrati per errore dal medico personale, poi accusato di omicidio colposo involontario. Tra i successi della sua carriera 8 Grammy e Thriller, disco più venduto di sempre

Una leggenda della musica che resiste al tempo. Cinque anni fa, il 25 giugno 2009, a Los Angeles moriva Michael Jackson.
Non aveva ancora 50 anni, the King of Pop, l'artista di maggior successo di tutti i tempi con un miliardo di dischi venduti in tutto il mondo. Fatale per lui un'overdose di farmaci somministrati per errore dal medico personale Conrad Murray (poi accusato di omicidio colposo involontario), alla vigilia di una serie di concerti che avrebbero segnato il suo ritorno sul palco dopo una lunga assenza.

Un artista a tutto tondo, cantante, ballerino e sceneggiatore, con la passione per la musica nel sangue sin dalla nascita. Una lunga carriera che prende il via a 5 anni quando inizia a cantare con i fratelli nei Jackson Five. L'anno della svolta è il 1982, quando incide Someone in the Dark per la colonna sonora del film E.T. l'extra-terrestre, ricevendo per l'occasione anche un Grammy. Il primo di otto. Thriller, il suo secondo album da solista, rimane ancora oggi il disco più venduto di tutti i tempi.

Al centro della cronaca per i numerosi interventi estetici e le accuse di abusi sui minori, poi smentite, il suo mito non ne viene scalfito. E i suoi fan non lo hanno dimenticato nemmeno a 5 anni dalla morte. Proprio a maggio scorso, il cantante è "tornato in vita" con un ologramma ai Billboard Music Awards a Las Vegas.

Leggi tutto