#MuseumWeek, metti una settimana i musei su Twitter: STORIFY

1' di lettura

Grandi e piccoli, famosi e di nicchia, di metropoli o di provincia per sette giorni (dal 24 al 30 marzo) i musei d'Europa si esprimono con 140 caratteri. Condividendo ricordi e facendo domande. Ecco come

di Raffaele Mastrolonardo

Una volta Cesare Augusto si è fatto fotografare davanti al Centre Pompidou di Parigi. O forse, dicono i bene informati, si trattava di un autoscatto e dunque, tecnicamente di un “selfie”. A Palazzo Madama di Torino, invece, un giorno sarebbe apparso un “fantasma”, mentre al Museo della Scienza di Trento erano tutti ansiosi di vedere come avrebbe reagito l'orso Charlie durante il trasporto per il cambio di sede. Si possono imparare tante cose quando i musei d'Europa decidono di mettersi in mostra su Twitter. E altrettante si possono apprendere dai loro frequentatori che condividono foto, ricordi, esperienze tra esibizioni, quadri, statue e installazioni e si sottopongono volentieri ai quiz proposti dal Louvre, Uffizi e compagnia. Tutto questo accade dal 26 al 30 marzo durante la #MuseumWeek, una settimana in cui i musei hanno deciso di parlare quasi esclusivamente in 140 caratteri. Ecco che cosa raccontano.

GUARDA LO STORIFY

Leggi tutto