Cinema, Rocco Papaleo è "Un boss in salotto". VIDEO

1' di lettura

Arriva il nuovo film di Luca Miniero (Benvenuti al Sud). Una famiglia perfetta viene travolta dall'arrivo dello "Zio Ciro", camorrista che sceglie di scontare i domiciliari a casa della sorella, interpretata da Paola Cortellesi. Nel cast anche Argentero

Cosa accade se in una famiglia "perfetta" irrompe un parente che non si vede da tanto tempo? Ma soprattutto, cosa succede se questo parente è un camorrista sui generis? Da queste premesse prende il via Un boss in salotto, il nuovo film di Luca Miniero (già regista di Benvenuti al Sud e Benvenuti al Nord) nei cinema dal primo gennaio 2014.


Tra i protagonisti c'è Paola Cortellesi nei panni di Cristina un'energica meridionale trapiantata in un piccolo centro del Nord dove è riuscita a costruirsi una vita e una famiglia insieme al marito, Michele Coso (Luca Argentero), e ai loro due splendidi figli. Un giorno Cristina, convocata in Questura, scopre che suo fratello Ciro (Rocco Papaleo) – che non vede da 15 anni – è implicato in un processo di camorra e ha chiesto di poter trascorrere gli arresti domiciliari a casa sua. Lei, suo malgrado, accetterà e da quel momento la routine familiare verrà sconvolta dall’arrivo dello zio Ciro, un tipo tutto tatuaggi e catene d’oro, poco abituato alle buone maniere (guarda nel video in alto una clip sul backstage della pellicola).


Leggi tutto