Spotify, ecco i brani più ascoltati del 2013

Rihanna, la più ascoltata - Getty Images
1' di lettura

Il servizio di streaming musicale svela le hit dell'anno. Rihanna e Macklmore i cantanti preferiti nel mondo. Ma le preferenze variano da Paese a Paese e in Italia primeggiano Fedez e Jovanotti

di Raffaele Mastrolonardo

Rihanna, Macklemore & Ryan Lewis, Imagine Dragons, Draft Punk. Con l'aggiunta, per l'Italia, di Fedez e Jovanotti. Sono questi i nomi che emergono da un fiume di note lungo 4,5 miliardi di ore, quelle che hanno trascorso all'ascolto dei loro brani preferiti nel 2013 gli adepti di Spotfy. A dirlo è lo stesso servizio di musica in streaming che ha stilato le classifiche dell'anno sulla base delle scelte di oltre 24 milioni di utenti attivi.

Rihanna sopra a tutti – Alla fine il risultato è che anche nel cuore degli appassionati dello streaming c'è Rihanna. L'artista americana risulta infatti la cantante più apprezzata dagli utilizzatori del servizio digitale. Stesso riscontro, ma sul versante maschile, hanno i rapper Mackelmore & Ryan Lewis. Quanto alle band, il successo arride al gruppo indie rock Imagine Dragons, mentre i Daft Punk si devono accontentare (si fa per dire) della canzone più “virale”, quella più ascoltata nell'arco di 24 ore: la loro Get Lucky ha racimolato ben 1,5 milioni di ascolti in una sola giornata.

Jova resiste – Il duo elettronico parigino piace ovunque e raccoglie consensi anche nel nostro Paese. I dati di Spotify dicono che la loro canzone è stata la più ascoltata in Italia nel 2013, davanti a Can't hold us e Thrift Shop di Macklemore & Ryan Lewis. Anche dalle nostre parti lo streaming parla inglese, dunque? In gran parte sì, ma non del tutto. Se dai brani ci si sposta agli album, infatti, ecco che fa capolino un po' di tricolore. Il disco più ascoltato su Spotify dai dispostivi del Belpaese è Sig. Brainwash di Fedez, alias Federico Leonardo Lucia, rapper milanese. Nella top 5, poi, entra anche un'icona del pop locale come Jovanotti con il suo Backup - Lorenzo 1987-2012 che mostra come anche la vecchia guardia possa adattarsi ai nuovi canali di distribuzione. Se poi le due star italiane siano così contente di questo successo online successo resta da vedere. Secondo quanto calcolato dal sito Rock.it non è che gli ascolti in streaming portino così tanto nelle casse degli artisti. Con la sua hit Cigno nero Fedez avrebbe infatti guadagnato poco più di 5 mila euro.

Città che vai...
- Tornando alle classifiche, la portata globale di Spotify non permette solo di apprezzare le differenze nazionali, i gusti variano anche di città in città. Si scopre così che se a Berlino i più seguiti sono i Rammstein, gruppo metal, a Singapore va per la maggiore Vanessa Mae e a Londra “tirano” i ColdPlay. Metropoli che vai star dello streaming che trovi, con i Fun che staccano tutti nella natia New York e Avicii che fa da profeta in patria in Svezia. Dalle graduatorie infine escono anche suggerimenti musicali per i vari momenti della giornata, estratti sulla base delle abitudini degli utenti. Al lunedì – dice Spotify - si ascolta ancora Manic Monday delle Bangles, quando si fanno esercizi fisici piace Eye of the tiger, hit della colonna sonora del film Rocky III, mentre in macchina cosa c'è di meglio di della vecchia Bohemian Rhapsody dei Queen? I vecchi classici, insomma, resistono anche nell'era dello streaming.

Leggi tutto