Addio a Carlo Castellaneta, scrittore simbolo di Milano

1' di lettura

Negli ultimi anni si era trasferito in Friuli, ma aveva raccontato soprattutto la città meneghina, dove era nato nel 1930. Esordio con Mondadori e una quarantina di titoli all'attivo. Come giornalista aveva diretto la Storia Illustrata

Da Viaggio col padre, l'esordio letterario, a Gridando: 'Avanti Savoia!', l'ultimo titolo. La vita di Carlo Castellaneta, morto il 28 settembre a 83 anni, è lunga una quarantina di titoli. Alcuni li aveva pubblicati con Mondadori, per cui aveva già lavorato come correttore di bozze. Giornalista al Corriere della Sera, lo scrittore milanese era stato direttore di Storia Illustrata e presidente del Museo teatrale della Scala.

La morte per malattia - Carlo Castellaneta si è spento nella notte tra il 27 e il 28 settembre a Palmanova, in provincia di Udine. Si trovava in ospedale, dove era stato ricoverato per una polmonite. Una complicazione ne ha causato il decesso. Lo scrittore era nato a Milano 83 anni fa, da madre meneghina e padre pugliese, primo di quattro fratelli. Da una decina d'anni viveva in Friuli.

La carriera letteraria - Il suo romanzo d'esordio era stato, nel 1958, Viaggio col padre, letto e portato alla pubblicazione da Elio Vittorini per Mondadori. Nella casa editrice di Segrate Castellaneta aveva già lavorato come correttore di bozze. Al primo titolo sono seguiti, tra gli altri, La Paloma e Notti e nebbie, da cui è stata tratta nel 1984 una miniserie televisiva diretta da Marco Tullio Giordana su sceneggiatura dello stesso Castellaneta. In tutto, l'autore milanese ha firmato una quarantina di titoli, alcuni tradotti in inglese, francese, spagnolo e tedesco. L'ultimo romanzo, Gridando: 'Avanti, Savoia!', è stato pubblicato sempre da Mondadori nel 2007.
Castellaneta ha spesso ritratto il capoluogo lombardo nei suoi romanzi, firmando anche un Dizionario della Lombardia e uno della città meneghina e, insieme a Enzo Pifferi, la guida di viaggio Milano è Milano.

Gli altri incarichi - Come giornalista, Castellaneta ha collaborato con numerose testate, fra cui il Corriere della Sera e Storia Illustrata. Di questa è stato pure direttore. Tra i ruoli ricoperti, anche quello di presidente del Museo teatrale alla Scala.

Leggi tutto