Arte, musica e cinema: a Milano inizia l'Autunno americano

L'opera di Pollock "Number 27", in mostra in Italia per la prima volta
1' di lettura

Dal 24 settembre il capoluogo lombardo ospita una stagione di eventi dedicati alla cultura degli Stati Uniti. Da Pollock a Warhol passando per Bob Dylan: un denso programma di appuntamenti, mostre e spettacoli. GUARDA IL PROGRAMMA

di Alessandro Minissi

Una stagione a stelle e strisce sbarca in Lombardia. Dal 24 settembre Milano diventa la vetrina della cultura statunitense. Merito di Autunno americano, un progetto del Comune col patrocinio del Consolato degli Stati Uniti. Prevede oltre cinquanta eventi e quaranta collaborazioni distribuiti in 150 giorni di programmazione. “In occasione dell’Anno della Cultura Italiana in America abbiamo voluto rendere omaggio alla tradizione di un popolo amico, la cui cultura nel Novecento ha contribuito fortemente alla costruzione dell’immaginario moderno e alla formazione di molti di noi", ha detto l’assessore comunale alla Cultura Filippo Del Corno. Si parte il 24 settembre a Palazzo Reale con la mostra Pollock e gli Irascibili. Si potrà ammirare per la prima volta in Italia il Pollock Number 27 (nella foto), che il Whitney Museum di New York ha eccezionalmente acconsentito a far viaggiare oltreoceano. Dal 24 ottobre, sempre a Palazzo Reale, va in scena il genio di Andy Warhol. E dal 18 ottobre, al Museo di Storia Naturale, apre la mostra Brain. Il cervello, istruzioni per l'uso, arrivata dal National Museum of Natural History di New York.

Musica - Attorno a queste tre mostre gravitano numerosi altri eventi accomunati dalla matrice americana. Uno di questi è il 22esimo Festival Milano Musica, incentrato quest’anno sul compositore statunitense Morton Feldman, che presenta una rilettura di 'Song for Drella', capolavoro di Lou Reed e John Cale in memoria di Warhol. L’11, 12 e 13 ottobre debutta Swing'n'Milan, il nuovo festival che porta il ballo Swing a Milano; mentre a novembre, al Teatro degli Arcimboldi, va in scena per tre serate consecutive Bob Dylan con la sua band.

Cinema - Spazio anche al cinema con tre appuntamenti: nell'ambito della 23esima edizione di Invideo, Mostra Internazionale di video-arte e cinema sperimentale, si celebra l’artista statunitense di origine coreana Nam June Paik. Al Milano Design Film Festival si proietta una rassegna di film su architettura e design, in collaborazione con l'American Foundation Design on screen. Infine, allo Spazio Oberdan e al MIC è in cartellone un programma cinematografico di tre capitoli intitolato Da Pollock alla Pop Art - dalla tela allo schermo.

Teatro - Tra le decine di iniziative, molte sono a teatro. Da segnalare al Puccini Frost/Nixon, racconto dello storico scontro mediatico tra l'ex presidente e l'anchorman David Frost. Il tormento e l'estasi di Steve Jobs, al Franco Parenti, accosta i successi Apple alle rivelazioni sul prezzo umano pagato per produrli. Rosso, a fine settembre a Palazzo Reale, racconta la storia del pittore Mark Rochko. Mentre al Teatro della Memoria è in programma Horse Head, vincitore del Fringe Festival di Roma 2012 e unico spettacolo italiano in gara al NYC Fringe Festival 2013. La tragicommedia racconta la storia dei due scagnozzi che ne “Il Padrino” di Francis Ford Coppola devono decapitare il cavallo da corsa per metterne la testa nel letto del proprietario.

Leggi tutto