Venezia, Stephen Frears alla conquista del Lido

1' di lettura

Il regista irlandese porta alla Mostra Philomena con Judy Dench, la storia di un'ex ragazza madre alla ricerca del figlio. In arrivo anche James Franco con il cupo Child of God, tratto dall'omonimo romanzo di Cormac McCarthy

Accoglienza entusiastica al Lido  per l'anteprima stampa per 'Philomena', la pellicola in Concorso  diretta da Stephen Frears ed interpretata da Judy Dench. La fine del  film è stata accolta da un lunghissimo applauso, e l'intera  proiezione è stata accompagnata da risate, apprezzamenti ed applausi  a scena aperta. Il film racconta la storia vera di Philomena Lee,  rimasta incinta adolescente in Irlanda nel 1952 e rinchiusa in un  convento in quanto 'donna caduta nel peccato'. La donna dedicò gran  parte della propria vita a cercare il figlio, strappatole per darlo in adozione negli Stati Uniti.

Philomena non riuscì ad ottenere alcun risultato fino a quando  non conobbe Martin Sixsmith (cui nella pellicola dà il volto un  intenso Steve Coogan), un giornalista che restò affascinato dalla sua storia ed intraprese con lei un viaggio in America gettando luce sulla straordinaria avventura di suo figlio. Anche tra la donna e il giornalista si sviluppa un legame intenso ed inaspettato, in un  "sottile equilibrio - come lo ha definito lo stesso Frears - di una storia tragica con un bel po' di umorismo".

Al Lido è anche la giornata di James Franco, attore passato dall'altra parte della macchina da presa, per Child of God, film drammatico tratto dall'omonimo romanzo di Cormac McCarthy. E' la storia di Lester Ballard, uno sfrattato dal carattere violento. Rimasto dapprima senza i genitori e poi privato della casa, Ballard (Scott Haze), al quale rimangono ben pochi altri legami, scende al livello di un cavernicolo man mano che la sua vita sprofonda sempre più nella degenerazione e nel crimine.

Leggi tutto