Cultpolitik: su Sky arriva "Girlfriend in a coma"

1' di lettura

In vista delle elezioni, Sky Cult presenta dall'11 al 15 febbraio una rassegna di pellicole tutte politiche. Tra i titoli, il documentario di Bill Emmott sul nostro Paese che, tra le polemiche, non sarà proiettato al Maxxi di Roma prima del voto

Uno sguardo a tutto tondo sul mondo politico italiano ed internazionale attraverso il Cinema. E' la rassegna Cultpolitik di Sky che dall'11 al 15 febbraio, in vista delle elezioni, prevede la messa in onda, in prima e seconda serata, su Sky Cinema Cult HD di una rassegna di film squisitamente politici.

Tra i titoli proposti, una prima visione televisiva assoluta: Girlfriend in a coma, il documentario di Bill Emmott (ex direttore della rivista britannica The Economist) e della regista Annalisa Piras. La pellicola racconta come le potenzialità dell'Italia, secondo gli autori, siano state frustrate negli ultimi vent'anni,sotto la spinta delle forze della corruzione, dell'illegalità, dell'egoismo, del clientelismo. All'interno del film, interviste a numerosi personaggi del mondo politico e sindacale, del cinema, dell'imprenditoria, tra cui John Elkann, Sergio Marchionne, Emma Marcegaglia, Susanna Camusso. La pellicola sarebbe dovuta essere presentata in anteprima al Maxxi di Roma, ma poi la proiezione è stata rimandata a dopo il voto, tra le polemiche.

Tra i titoli in cartellone anche Le Idi di Marzo di George Clooney (guarda il trailer), che racconta i giochi di potere nella corsa per le primarie dei democratici negli Usa, Il Portaborse di Daniele Lucchetti, The Iron Lady (guarda il trailer) che è valsa Oscar e Golden Globe a una strepitosa Merryl Streep che incarna alla perfezione Margaret Thatcher.

Leggi tutto