Masterchef, galeotto fu l'uovo...

1' di lettura

Nel talent show culinario di Sky Uno HD i concorrenti hanno dovuto replicare una creazione del vincitore dello scorso anno, Spyros, e preparare piatti tipici milanesi per i vigili del capoluogo lombardo

Continua la corsa di Masterchef, il talent culinario di Sky Uno HD, alla ricerca del miglior cuoco amatoriale d'Italia, scelto da Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianich. Nella quinta e sesta puntata, andate in onda giovedì 28 settembre, i concorrenti si sono dovuti affrontare in una mistery box che aveva per protagonista l'astice. Nella seconda prova, quella che prevede l'eliminazione del peggiore, glia spiranti chef hanno dovuto replicare la terrina di peperoni (cotti al forno) con uovo in camicia, una ricetta di Spyros, il vincitore dello scorso anno. A tornare a casa è stata Regina, la concorrente siciliana che "parla" con i cibi.

Nella sesta puntata, andata in onda immediatamente dopo, i concorrenti hanno invece affrotnato la loro prima prova esterna: cucinare alcuni piatti tipicamente milanesi per i vigili urbani del capoluogo lombardo. La squadra sconfitta ha affrontato il pressure test, una serie di prove che avevano al centro la lavorazione delle uova: dal separare il tuorlo dall'albume, il montare a neve il bianco e, infine, la preparazione di un zabbaione perfetto. Alla fine la peggiore è risultata Margherita, la concorrente del Trentino Alto Adige, che ha dovuto lasciare il grembiule sul bancone della giuria.
Sono rimasti quindici aspiranti chef, quali prove li attendono ora? Appuntamento a giovedì prossimo.

Leggi tutto