Torna MasterChef Italia, Cracco: “La cucina? Come un teatro”

1' di lettura

Al via il 13 dicembre su Sky Uno HD la seconda edizione del programma. 18 aspiranti cuochi si sfideranno per 22 puntate. Uno dei tre giudici a SkyTG24: “In un ristorante, ogni giorno, si alza il sipario. Arrivano i clienti e inizia lo show ai fornelli”

“Tutti l’aspettavano e finalmente siamo pronti per la prima puntata. Una puntata che sarà di pre-eliminazione e in cui formeremo la squadra che entrerà in cucina. Ci sarà un bel da fare”. Così Carlo Cracco, uno dei tre giudici di MasterChef Italia, parla a SkyTG24 Mattina della seconda edizione del programma, che parte giovedì 13 dicembre su Sky Uno Hd. Dopo il successo della prima edizione, torna dunque il cooking show guidato dagli chef stellati Carlo Cracco e Bruno Barbieri e dal ristoratore italo-americano Joe Bastianich che, nella veste di giudici, sceglieranno il vincitore fra 18 aspiranti cuochi.

In 8000 da tutta Italia si sono presentati alle audizioni, ma solo in cento arriveranno alla selezione del 'live cooking' in onda il 13 dicembre. “Sono tutte persone comuni, che hanno voglia di mettersi in discussione ma anche di cambiare vita e lavoro” spiega Cracco. E aggiunge: “Lo chef deve avere l’ambizione quotidiana di accontentare, di fare felici le persone che vengono al ristorante. Noi facciamo i nostri show, come se fossimo un teatro. Tutti i giorni si alza il sipario, i clienti entrano e noi dobbiamo essere in grado di accontentarli”.

Per 11 settimane, nel corso di 22 puntate, gli aspiranti chef si sfideranno nelle 4 prove già note (Mystery Box, Invention Test, Esterna e Pressure Test), per ottenere un premio di 100mila euro e l'opportunità di pubblicare un libro di ricette originali edito da RCS Rizzoli, oltre al titolo di MasterChef d'Italia. Spyros Theodoridis, vincitore della prima edizione, proprio a fine dicembre inizierà la sua prima trasmissione di cucina in onda sul canale satellitare DeA Kids. “Anche gli altri concorrenti della prima edizione stanno lavorando, chi in Italia chi addirittura a New York. E’ una grande soddisfazione” dice Cracco.

Leggi tutto