Venezia, Leone d'oro a "Pietà" di Kim ki-duk

1' di lettura

Trionfa il film del regista coreano alla 69esima mostra del cinema. Leone d'argento a The Master. Flop degli italiani: vincono solo Ciprì per la migliore fotografia e l'attore emergente Fabrizio Falco. Gaffe sul palco: errore nella consegna dei premi

Il Leone d'oro della 69esima Mostra d'Arte Cinematografica di Venezia è stato assegnato a Pietà del coreano Kim Ki-Duk, il primo film coreano nella storia del festival a vincere il primo più prestigioso. Kim Ki- duk al Lido aveva già vinto nel 2004 il Leone d'Argento - premio speciale della regia con Ferro 3 (le foto di tutti i vincitori - il red carpet finale).
La giuria, presieduta dal regista americano Michael Mann, ha assegnato il Leone d'argento a The Master di Paul Thomas Anderson. I protagonisti di The Master Philip Seymour Hoffman e Joaquin Phoenix hanno vinto la Coppa Volpi per la migliore interpretazione. Non sono mancate le gaffe sul palco. Momenti di imbarazzo quando Letitia Casta, membro della giuria, ha consegnato per sbaglio a Ulrich Seidl il Leone d'Argento. Premio che è poi stato ritirato da Philip Seymour Hoffman per conto di Paul Thomas Anderson.
Ma il regista austriaco Ulrich Seidl non è rimasto a bocca asciutta, aggiudicandosi il Premio speciale della giuria. Hadas Yaron, protagonista di Fill the Void dell'israeliana Rama Bursthein ha vinto la Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile alla 69/ma Mostra del cinema di Venezia.

Sul fronte italiano Daniele Ciprì ha vinto il premio per il migliore contributo tecnico per la fotografia di E' stato il figlio, di cui è anche regista, e di Bella Addormentata di Marco Bellocchio. Fabrizio Falco, protagonista nel cast di E' stato il figlio e Bella Addormentata di Marco Bellocchio, vince il premio Marcello Mastroianni all'attore.

Per la miglior sceneggiatura il premio è andato a Olivier Assayas per Apres Mai. Il Leone del Futuro- Venezia opera prima Luigi De Laurentiis a KUF del turco Ali Aydin. Premio Orizzonti a Three sisters del cinese Wang Bing.

Leggi tutto