Stallone: "Morte di Sage una cosa orribile, ma è la realtà"

1' di lettura

Ai microfoni di Good morning America l'attore ha parlato per la prima volta della scomparsa del figlio 36enne, avvenuta nel luglio scorso per cause ancora da chiarire. "E' una ferita da cui si spera di guarire, con l'aiuto degli amici e della famiglia"

"E' una situazione orribile, una ferita da cui si spera di guarire, una disgrazia che ci sia augura di superare con l'aiuto degli amici e della famiglia, purtroppo è una cosa che è accaduta, è la realtà". Così Sylvester Stallone ha commentato per la prima volta pubblicamente la morte del figlio 36enne Sage, deceduto il 13 luglio per cause ancora da chiarire.
La confessione di Stallone è arrivata durante il programma della Abc, Good morning America, in occasione della presentazione del film I mercenari 2 (guarda il trailer), da lui diretto e interpretato, nei cinema dal 17 agosto. L’attore ha infatti ripreso l’attività di promozione della pellicola che aveva interrotto in seguito al lutto.

Leggi tutto