"Lucio, ora posso dirti grazie", il saluto commosso di Marco

1' di lettura

L'attore Alemanno, compagno e collaboratore di Dalla, ha preso la parola al termine del funerale. Ha ricordato la prima volta che ascoltò "Le Rondini", da bambino. "Chi poteva sapere che qualche tempo dopo avrei incontrato quel signore". GUARDA IL VIDEO

Addio Lucio: Lo speciale - i video - le foto

Guarda anche
:
La biografia - i successi - i testi e i temi - i talenti scoperti - i duetti celebri il cordoglio degli amici - il tifo per il Bologna e per il vecchio Nuvolari

(In fondo all'articolo tutti i video della cerimonia)

"Oggi, insieme a voi, posso dirgli grazie": si è concluso così, tra le lacrime, l'intervento di Marco Alemanno, compagno e collaboratore di Lucio Dalla. Alemanno, alla fine del funerale, ha letto il testo di "Le rondini" e ha ricordato come, la prima volta che l'ascoltò da bambino, lo fece commuovere (guarda il video in alto).
"Chi poteva sapere - ha detto l'attore leggendo un testo che si era preparato - che qualche tempo dopo avrei incontrato quel signore, che avrei potuto lavorarci insieme. Invece è successo e da qualche tempo ho l'onore e il privilegio di crescere al fianco di Lucio. Nonostante tutto il tempo che è passato, ascolto ancora quel brano e ancora mi commuovo. Oggi, insieme a voi, posso dirgli grazie" (FOTO).

Le rondini, dall'ultimo concerto di Lucio Dalla a Montreux, il 29 febbraio

Leggi tutto