Masterchef, il vincitore Spyros: "Ora imparo il mestiere"

1' di lettura

Nato in Grecia ma italiano d'adozione, ha trionfato nella prima edizione del talent show. A SkyTG24 rivela i piani futuri: "Un libro di ricette, uno stage di sei mesi dallo chef Davide Scabin e un lavoro a Londra con Bruno Barbieri". GUARDA IL VIDEO

Guarda anche
E' il greco Spyros il primo Masterchef italiano
Masterchef Italia: misteri e mestieri

Un libro di ricette (uscirà a febbraio per Rizzoli con il titolo "Cuoco per emozione"). Lo stage di sei mesi dallo chef Davide Scabin. E un lavoro a Londra insieme a Bruno Barbieri. Sono i progetti futuri di Spyros Theodoridis, vincitore della prima edizione di Masterchef Italia, il
talent show che ha visto come giurati tre protagonisti d'eccezione della cucina nostrana: Carlo Cracco, Joe Bastianich e Bruno Barbieri. "Un ristorante tutto mio? E' presto, prima devo imparare il mestiere", ammette il vincitore ai microfoni di SkyTG24 (guarda l'intervista in alto).

Nato in Grecia ma italiano d'adozione spiega che secondo lui il futuro della cucina è nella contaminazione ma confessa di non riuscire a fare a meno dei tortellini della sua Modena. E per le ricette di Natale suggerisce un ingrediente che non può mancare a tavola: "Il pesce, senza dubbio. Puntiamo sui crostacei".

L'ultima puntata di Masterchef Italia, su Cielo Tv, ha fatto il pieno di ascolti: è stata seguita da 702.732 telespettatori e uno share del 2.60%. "Sembrerà paradossale - ha scritto Aldo Grasso sul Corriere della Sera - ma la cucina è solo un pretesto: la vera forza di 'Masterchef' è nella sua attenta costruzione, nella meticolosa miscela di tutti gli 'ingredienti' narrativi. Le storie di un gruppo di personaggi, che da perfetti sconosciuti diventano persone per cui (e con cui) soffriamo, aspettando il verdetto delle prove.

Per scoprire come sono andate le cose a Masterchef Italia prima dell'incoronazione di Spyros, guarda l'infografica qui sotto

Infografica MasterChef Italia

 

Leggi tutto