Addio Amy Winehouse, morta a soli 27 anni

La cantante Amy Winehouse
1' di lettura

La cantante, a lungo in cura per disintossicarsi da droga e alcol, è stata trovata senza vita nel suo appartamento a Londra. A esserle fatale probabilmente un'overdose. In giugno aveva dovuto cancellare la tournée europea. FOTO E VIDEO

Guarda anche:
Nel 2009 l'sos della madre: "Salvatela"

FOTO: Amy, dal palco ai guai - La polizia nella casa di Londra - I fan in lacrime - Il club dei 27, da Jimi Hendrix a Kurt Cobain

(in fondo al pezzo tutti i video su Amy Winehouse)

Amy Winehouse è stata trovata senza vita nella sua casa nella parte nord di Londra. La cantante aveva 27 anni e aveva recentemente dovuto cancellare il suo tour europeo, tra cui anche l'unica data italiana di Lucca. La controversa rockstar è stata lungamente in cura per droga e alcol.
Una probabile overdose, secondo le fonti di SkyNews. La polizia ha ordinato l'autopsia ma non prima di domani. "Chi la conosce è sotto shock", ha detto il portavoce della cantante mentre vicini hanno detto di aver visto il boyfriend di Amy, il regista Reg Traviss, atterrito dal dolore sotto casa, e due amiche arrivare su una Mercedes nera in lacrime e entrare di corsa in casa. "La famiglia farà un annuncio appena sarà in grado", ha detto il portavoce confermando che il padre Mitch è stato informato e sta tornando da New York. Mitch, un tassista con la passione del jazz che quattro anni fa aveva detto di essere così preoccupato per Amy che aveva scritto l'elegia da pronunciare al suo funerale, doveva suonare al Blue Note a Greenwich Village e il locale ha annunciato sul suo sito web che il concerto è stato cancellato per la morte della figlia.

I fan depongono fiori sotto la sua casa - Amy era apparsa in pubblico l'ultima volta mercoledì sera: si era unita alla figlioccia Dionne Bromfield sul palcoscenico della Camden Roundhouse per una breve apparizione in cui aveva chiesto di comprare l'album della ragazzina. Sotto casa di Amy a Camden Square fan richiamati da Facebook e Twitter hanno deposto mazzi di fiori, candele e orsacchiotti sotto il nastro azzurro della polizia. "Amy. la gente di Camden non ti dimentichera mai", si legge in uno dei biglietti lasciati in strada. "La morte è per cause non definite", ha indicato Scotland Yard, ma gli amici non hanno dubbi: la droga e l'alcol. "Temevamo che si ammazzasse per quanto beveva. Era dipendente dalla bottiglia di vodka e beveva fino a perdere i sensi", ha detto un amico al Daily Telegraph. In giugno la Winehouse aveva cancellato tutti i concerti dopo una serie di apparizioni erratiche, l'ultima in Serbia.

Tournè annullata a giugno
- L'ultimo concerto della cantante risaliva al 18 giugno scorso a Belgrado, quando davanti a 20 mila persone ai piedi della fortezza Kalemegdan è stata sonoramente fischiata. La controversa artista inglese, come immortalato in un video che ha fatto il giro del web, era sembrata troppo ubriaca per cantare, aveva balbettato alcuni dei suoi pezzi, non riuscendo per alcuni tratti della performance neanche a stare dietro ai musicisti. Nel corso dell'esibizione Amy Winehouse, che da poco aveva terminato una cura per disintossicarsi dall'alcol, aveva anche abbandonato la scena per ben due volte, tra i fischi dei fan accorsi anche dai paesi vicini. I musicisti avevano anche cercato di calmare il pubblico.

Amy Winehouse 1983 - 2011
- Nata 27 anni fa in un paesino del Middlesex, da padre tassista di origini russo-ebraiche e madre infermiera, Amy Winehouse ha legato il suo nome, oltre che al suo talento artistico, anche ai suoi eccessi lontano dal palcoscenico. A causa della sua grave dipendenza dall'alcol e dalle droghe, legata a una forte depressione e a disordini alimentari, la cantante britannica è finita più volte al centro delle cronache, che hanno registrato arresti, episodi di molestie, performance canore in stato confusionale e gesti di autolesionismo.
Giunta al successo nell'autunno del 2006, grazie all'album Back to Black, che scala le classifiche in Inghilterra e negli Usa e al singolo Rehab, che diventerà un vero e proprio tormentone in tutto il mondo, la Winehouse comincia ad aggiudicarsi premi su premi, Mtv, Grammy Awards, Best new artist. Con gli onori della cronaca e gli allori della critica - c'è chi la paragona a Sarah Vaughan - arrivano tuttavia anche le 'cadute' di umore e gli scatti di un temperamento a dir poco inquieto. La rockstar perde quattro taglie tra la pubblicazione del primo e secondo album e dichiara candidamente alla stampa che lo ha fatto per rispondere ai commenti sul suo peso. Amy non si è mai nascosta e ai giornalisti che la cercano ammette di aver sofferto di disordini alimentari e di alzare spesso il gomito.

Leggi tutto