"Up patriots to arms!": al via il nuovo tour di Battiato

1' di lettura

E' partita da Roma la tournée del cantante siciliano che lo porterà nelle più importanti città italiane e che prende il titolo da uno dei suoi più grandi successi. 30 anni dopo ancora un invito all'indignazione a un Paese in cui "qualcosa si sta muovendo"

Completo nero, camicia grigia e giacca abbandonata e ripresa durante il concerto, Franco Battiato ha entusiasmato  il pubblico all'ippodromo delle Capannelle di Roma, dove all'interno del festival 'Rock in Roma' ha aperto il suo nuovo tour, 'Up patriots to arms!', che lo porterà  nelle più importanti città italiane, fino a chiudere il 15 settembre a Torino.

La scaletta si è  aperta con il brano che dà il titolo al tour, 30 dopo ancora un invito al Paese a svegliarsi, una chiamata all’indignazione per un Paese, in cui ora il cantautore vede segni risveglio: "Quando sento che qualcosa si sta muovendo nella giusta direzione - dice a SkyTG24 - mi entusiasmo. Sono uno che ama il progresso della gente Sono entusiasta se ci sono pensieri, anche rivoluzionari, che fanno bene al Paese".

Il cantautore siciliano, in splendida forma, di ottimo umore e pieno di energia, durante il concerto ha compiuto una straordinaria cavalcata in quasi 30 canzoni tra i suoi piu' grandi successi da oltre 35 anni di musica, da 'Gli uccelli' a 'La cura', da 'L'era del cinghiale bianco' a 'Povera patria', più un paio di cover tra cui 'La canzone dei vecchi amanti' di Brel, regalando a tratti sonorita' piu' rock, alternate a momenti piu' struggenti, di eguale intensita'. da 'Auto da F‚' e 'No time no space'. Particolarmente applaudita la canzone 'Inneres auge', sui festini dei politici, dedicata a Marco Travaglio, presente tra il pubblico.
Dopo il tour Battiato si dedicherà al progetto del film sul compositore del '700 George Frideric Handel Teresio, che avrà nel cast Williem Defoe e per cui è stata contatta anche Susan Sarandon.

Leggi tutto