Il sax di Springsteen sta male. I fan: "Big Man, riprenditi"

Clarence Clemons e Bruce Springsteen
1' di lettura

Clarence Clemons, storico musicista della E Street Band è ancora in ospedale dopo l'ictus che lo ha colpito nel weekend. Pioggia di messaggi di auguri in Rete. E su Twitter, l'amica Lady Gaga scrive: "Cerca di stare bene". VIDEO

Le condizioni di salute di Clarence Clemons, il "big man" della celebre E Street Band di Bruce Springsteen, stanno migliorando dopo l'ictus che lo ha colpito nella sua casa in Florida. Lo si legge sul sito dei fan Backstreets.com, che riporta le parole di un amico del sassofonista. "E' reattivo. I suoi occhi si muovono quando gli parliamo. E' paralizzato nel lato sinistro ma riesce a muovere la mano sinistra".

Dopo l'attacco che lo ha colpito nel weekend, Clarence, 69 anni, è stato sottoposto a due interventi chirurgici, in base a quanto si legge sulla pagina internet. Intanto, il mondo della musica si è stretto intorno all'artista, a partire da Lady Gaga (al cui nuovo album Born this way Clemons ha collaborato) che gli ha inviato gli auguri su twitter. Anche la pagina Facebook del musicista, è piena di messaggi affettuosi: "cerca di stare bene Big Man. Spero tanto che ti riprenda presto", è uno dei post.

Soprannominato "Big Man" per via della sua stazza, Clarence Clemons è uno dei membri fondatori della E Street Band del "Boss", Bruce Springsteen, che ha accompagnato fin dai primi anni Settanta. La salute, tuttavia, è sempre stata uno dei suoi punti deboli e lo ha costretto a sottoporsi a diversi interventi per problemi legati alla schiena e alle ginocchia.

"L'ultimo tour e' stato un vero inferno ma questo dolore mi ha reso più forte", aveva dichiarato il sassofonista a Rolling Stones nel febbraio 2011. "Ma finché la mia bocca, le mie mani e il mio cervello funzioneranno, continuerò a suonare".

Ascolta l'assolo di Clemons in "Jungleland" durante un concerto del 2009




Big Man racconta il suo incontro con Bruce Springsteen

Leggi tutto